L’inciucio elettorale e poi il nulla

Redazione

Sono trascorsi più di 15 giorni da quando si è insediato il governo dell'inciucio PDL e PDmenoelle e tutto e' ancora com'era...mentre il SEL sgomita per darsi e farsi luce….e il MoVimento 5 Stelle è tenuto alla larga, fuori da tutte quei ruoli e/o presidenze di commissioni che avrebbero potuto creare dei “problemi”…
Hanno provato, PDL e PDmenoelle, a prenderci x i fondelli giustificando l'inciucio quale “grande atto di responsabilità” verso gli italiani...c'era bisogno assolutamente di un governo, a loro dire, per delle urgentissime riforme a farsi...?!!??
Ad oggi di tutto ciò nemmeno l'ombra, nemmeno il sentore...forse solo il "sentire" i vari politicanti dell'inciucio, da mattina fino a notte fonda, in giro per i vari talk show...chiacchiere, chiacchiericci, bla..bla..bla e null'altro...

Ho quasi l'impressione che questi onorevoli miserabili stiano solo anticipando la campagna elettorale...cercando di recuperare il terreno perso e di rendersi credibili e quanto più visibili agli occhi degli italiani….
Un PD inesistente che cerca di ricucire le fila…suoi esponenti nazionali, locali e ammiratori, o pseudo tali, che iniziano a riciclarsi o in altri partiti o in liste civiche, confondendosi e mischiandosi tra vecchi e abusati personalità del PDL…
Costoro parlavano, fino a poche settimane fa, di coerenza, di valori, di ideali, di fede…. CHE DELUSIONE!!!
La mia personale preoccupazione è un’altra…legata ai veri intenti di questi “professionisti” della politica…
Mi sovviene un'altra riflessione...

Ma se per le riforme strutturali e costituzionali e' previsto l'appoggio dei 2/3 del Parlamento, quindi situazione delicata e tempi molto lunghi...onde evitare spiacevoli sorprese, non sarebbe il caso di mettere mano immediatamente alla legge elettorale...????
E’ improcrastinabile riformare una legge elettorale balorda e anticostituzionale; occorre tornare al sistema precedente, dando la possibilità ai cittadini di scegliersi i propri parlamentari.
Quest'ultima eseguibile in pochi giorni...
A mio modesto avviso, basterebbe reinserire il "mattarellum" apportando opportune modifiche, quali gli elettori all'estero, ecc.; mi accontenterei anche solo di questa….

Ma, per me, l’ideale sarebbe se si adottasse un sistema a doppio turno come quello francese perché allora gli elettori, sempre meno obbedienti alle indicazioni dei partiti e sempre più liberi, si dividerebbero nei ballottaggi in modo da privilegiare i candidati con maggiori possibilità di vincere; tale alternativa potrebbe dare come risultato anche una maggioranza assoluta di seggi a un solo partito.
Nella mia ignoranza io proporrei il divieto delle coalizioni e lo sbarramento all'8%...
Sparirebbero gli spacchettamenti dei partiti atti solo ad ingannare gli elettori, i partitini "tira giacca", le piccole entità talvolta ago della bilancia, i partitini ad personam, ecc.
E se proprio mi è consentito sparare in alto, beh, proporrei anche la modifica alla nostra Costituzione per evitare che un eletto in un partito possa migrare, poi, presso altri lidi durante lo stesso mandato!!!

Se i cittadini hanno votato TIZIO l’avranno fatto anche perché portatore dei medesimi ideali del gruppo in cui e con cui si è candidato…pertanto non può e non deve venire meno al mandato di fiducia affidatogli.
Sparirebbero anche gli “equilibristi”, gli “speculatori”, gli “scambisti”, gli “affaristi”…..????
Verrebbe meno anche la tratta dei politicanti…il mercato libero…le offerte al rialzo per vedersi approvare leggi ad personam!!!
Ho sparato follie...???? Può darsi….ma almeno ho detto la mia…

Arch. Leopoldo Esposito

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore