Acqua, ripubblicizzare si può, ripubblicizzare si deve

Redazione

Napoli - Castel dell'Ovo 24 aprile 2013

NAPOLI - In occasione delle giornate di mobilitazione nazionale per la gestione pubblica e partecipativa dell'acqua, contro la nuova tariffa dell'AEEG e per la piena attuazione dell'esito referendario indette dal Forum Italiano dei Movimenti per il 24 e 25 Aprile, il Comitato Acqua Pubblica Napoli, il Coordinamento Campano per la Gestione Pubblica dell'Acqua insieme a tutto il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua e in collaborazione con il Comune di Napoli e Acqua Bene Comune Napoli promuovono un incontro pubblico e aperto a tutta la cittadinanza a cui invitano a partecipare Sindaci e amministratori locali, per approfondire la praticabilità del percorso di ripubblicizzazione dell'acqua in Italia e le forme di partecipazione alla gestione del servizio idrico integrato.

Con i referendum del 2011 la maggioranza assoluta del popolo italiano si è espresso in favore della fuoriuscita dell'acqua da una logica di mercato e di profitto. Il combinato disposto dei due quesiti referendari sull'acqua ha consegnato un quadro normativo che rende possibile la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato.

Il Comune di Napoli, prima città d'Italia a dare seguito all'esito referendario, ha portato a compimento il percorso di trasformazione della locale società per azioni, ARIN S.p.A., in azienda speciale, Acqua Bene Comune Napoli. Altre amministrazioni in Italia si stanno avviando alla ripubblicizzazione dell'acqua, a partire da Reggio Emilia, Piacenza, Palermo, Vicenza e Torino. Altre resistono alle pressioni del privato a partire da Roccapiemonte, Menfi, Saracena, Termoli, Trappeto, Borgetto, Mugnano, ecc.

Inoltre il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua è impegnato nella raccolta firme per l'ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) “L'acqua è un diritto umano”. Uno strumento attraverso il quale i cittadini e le organizzazioni della società civile propongono alla Commissione Europea un'iniziativa legislativa, raccogliendo un milione di firme in almeno sette paesi dell'UE nell'arco di 12 mesi, con cui dichiarare l'acqua un diritto umano, assicurare a tutti i cittadini il diritto all'acqua potabile e ai servizi igienico- sanitari e che la gestione delle risorse idriche non sia soggetta alle "logiche del mercato unico".

Questo lo scenario su cui s'intende concentrare il dibattito e su cui iniziare un confronto con gli amministratori locali.

Incontro pubblico
Programma

9.00-9.30 - Registrazione dei presenti

9.30 - Saluto del Sindaco di Napoli e Padre Alex Zanotelli

10.00-13.00 – Plenaria introduttiva “Ripubblicizzare si può, ripubblicizzare si deve”

 Introduzione Comitato Acqua Pubblica Napoli - Consiglia Salvio
 Da Arin ad ABC: cronaca di un referendum rispettato - Prof. Ugo Mattei, Presidente ABC Napoli
 10 anni di storia, una lunga battaglia legale in difesa dell’acqua pubblica-Avv. Maurizio Montalto
 I processi di ripubblicizzazione in Italia per una gestione pubblica e partecipativa dell'acqua - Paolo Carsetti, Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
 Comitati territoriali per l'acqua pubblica
 Coordinamento Campano per la Gestione Pubblica dell'Acqua: Avv. Giuseppe Grauso, l’anomalo commissariamento e riorganizzazione degli ATO in Campania;
 Enzo Ruggiero, proposta per una regolamentazione di legge regionale
 Retecivicaato3 (resistenza alla Gori SpA e caso Roccapiemonte): Ciro Annunziata
 Coordinamento Nazionale Enti Locali per l'Acqua Bene Comune - Bengasi Battisti
 Gli aspetti giuridici dell’Azienda Speciale, criticità e opportunità di miglioramento - Prof. Luca Nivarra, Università di Palermo
 Tommaso Sodano, Assessore all'ambiente Comune di Napoli, delegato nazionale ANCI
ambiente (introduce e modera gli interventi dei sindaci)
L. Orlando - Sindaco di Palermo;
A. Pascarelli - Sindaco di Roccapiemonte (SA);
G. Davì - Sindaco di Borgetto (PA);
G. Porcelli – Sindaco di Mugnano di Napoli)

13.00-14.0 - Pausa pranzo

14.00-17.0 - Seminario “Ripubblicizzazione e partecipazione”

 La partecipazione e la composizione del Comitato di Sorveglianza e relative norme di comportamento - Prof. Alberto Lucarelli, Università di Napoli
 Il modello ABC e la partecipazione: le ragioni dello studio, Saki Bailey, IUC Torino Alessandra Quarta
 Le forme di partecipazione dei cittadini e dei lavoratori nella gestione pubblica del servizio idrico - Corrado Oddi, Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua-FP CGIL - Comitato Acqua Pubblica Napoli
 L’importanza del modello ABC nella difesa dei beni comuni - Prof. Stefano Rodotà

17.00-18.00 - Marcia alla fontana di Via Partenope, performances e momento finale con riconoscimento alle scuole che hanno lavorato sul tema Acqua

Durante tutta la giornata si terrà la raccolta firme per ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei). Al seguente link è possibile vedere il video promozionale della campagna ICE in cui interviene anche il Prof. S. Rodotà

Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
Coordinamento Campano per la Gestione Pubblica dell'Acqua
Comitato Acqua Pubblica Napoli
In collaborazione con
Comune di Napoli
ABC Napoli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore