Saviano, Lunedì dell’Angelo

Pasquale Iannucci

SAVIANO -  Nel giorno di Pasquetta si sono evidenziati due Eventi importanti: La processione dei Battenti per la Madonna dell’Arco e la giornata di solidarietà a Saviano. Nell’ambito delle celebrazioni della Pasqua nei vari territori della Campania si svolge, come di consueto, il commovente rito di devozione alla Vergine dell’Arco, essendo un giorno sacro ai fedeli della Madonna di S. Anastasia. Lo scoppio dei petardi alle prime luci dell’alba annunzia l’inizio della partenza dei Battenti o Fujenti dal luogo di origine per il pellegrinaggio al Santuario dell’Arco. I numerosi gruppi e Associazione di Fede di varie età si preparano per affrontare il viaggio, vestiti di bianco e scalzi.

Ogni gruppo con la bandiera del dolore e della miseria dopo un lungo percorso accidentale si inchina alla Vergine portando atti votivi e doni della grazia ricevuta. Da cinque secoli si rinnova il ricordo dei vari miracoli compiuti dalla Madonna dell’Arco che incoraggiano i flussi dei pellegrini e devoti alla processione frenetica verso la meta religiosa. tutti ricordano maggiormente il miracolo della Madonna sanguinante: si racconta che un giocatore di pallamaglio furioso per aver perso, lanciò il corpo contundente verso l’immagine votiva della Madonna che era situata in un edicola sotto un arco romano. Subito dopo, l’immagine colpita si mise a sanguinare e l’uomo per punizione cominciò a correre e a saltellare senza potersi fermare fino ad arrivare alla morte. Secondo la tradizione i Battenti o Fujenti chiedono protezione e grazia alla Madonna e con la loro corsa frenetica offrono l’espiazione del peccato dell’empio giocatore.

La moltitudine di persone che arrivano nel luogo sacro, prega e invoca la grazia con la speranza di un futuro migliore.
Il secondo evento riguarda un gesto di solidarietà effettuato dall’Associazione il “Mosaico” di Saviano per le persone e famiglie bisognose. In questo giorno di Festa, i Volontari dell’Associazione con la Presidente Rosa Sommese, hanno organizzato un pranzo solidale per chi ha preferito rimanere fra le mura di case e non fare la solita scampagnata.

L’iniziativa originale e solidale, completamente gratuita, ha offerto ai numerosi presenti un pranzo completo e l’Associazione si è impegnata a preparare e cucinare per tutti coloro che sono rimasti in città, che stanno attraversando un periodo di crisi a livello economico e psicologico e che hanno semplicemente desiderato trascorrere in compagnia un momento sereno e piacevole. L’incontro conviviale della solidarietà si è sviluppato presso la sala-locale della Scuola Musicale “Mimì Romano” diretta da Marilena Mirra nel Polifunzionale di Piazza A..Musco ed è stato allietato da musiche, canti e balli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore