Un logo per la Biennale di Napoli!

Redazione

Un concorso per progettare l’identità visiva della biennale di arte contemporanea del capoluogo partenopeo

NAPOLI - Un concorso per progettare e costruire l’identità visiva della Biennale di Napoli, la grande esposizione interamente dedicata all’arte contemporanea, che si terrà nel capoluogo campano nell’autunno2014. Il progetto è ideato e a cura dell’artista Evan De Vilde e del responsabile della sezione arte contemporanea (Daphne Museum) e curatore dello spazio DAMA, Ilario D’Amato.

Il contest, patrocinato dalla Regione Campania, è realizzato in collaborazione con l’Istituto superiore di design di Napoli ed è rivolto a tutti gli artisti, senza alcun vincolo di età o nazionalità. Ciascun artista potrà presentare una sola domanda di partecipazione, presentando al massimo tre opzioni di logo. Per partecipare è necessario far pervenire il materiale grafico e la documentazione richiesta a DAPHNE MUSEUM in Corso Europa, 359 – 80010 Villaricca (NA), entro e non oltre le ore 24:00 del 15 luglio 2013. E’ possibile consegnare a mano o tramite posta raccomandata A/R. Tutto il materiale inviato resterà di proprietà del Daphne Museum e non sarà restituito agli autori. E’ possibile visionare l’intero regolamento sul sito biennaledinapoli ,dove rpesto sarà disponibile anche la versione in inglese.

Il logo dovrà essere assolutamente inedito, ovvero mai presentato in mostre personali e/o collettive, né pubblicato su cataloghi o materiale divulgativo di qualsiasi tipo, né in siti web e né somigliante ad altri logo comunemente conosciuti o pubblici o simili a logo registrati. A giudicare i lavori, oltre a Evan De Vilde e Ilario D’Amato, ci sarà una giuria composta da Vincenzo Palumbo, docente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, il prof. Franco Giraldi e il prof. Ermanno Guida, docente di grafica dell’Istituto Superiore di Design.

Tra tutti i lavori pervenuti, verranno scelti i 30 migliori e i loro autori verranno contattati entro il 15 settembre 2013 tramite email o telefono. Le trenta opere finaliste parteciperanno alla collettiva finale che si terrà presso una sede scelta dal Daphne Museum e verranno pubblicate in un catalogo in distribuzione nelle migliori gallerie e librerie della rete editoriale degli Organizzatori e ordinabile nelle librerie italiane e online e su tutti i canali web relativi al Premio.

Il vincitore assoluto del contest verrà proclamato nell’ambito della Cerimonia di Premiazione, che si terrà a Napoli nel mese di Ottobre 2013, e vedrà la propria opera esposta in una mostra personale della durata di 7 giorni presso il Daphne Museum. Riceverà, inoltre, una targa d’onore, un attestato di vincitore 6 copie del catalogo della collettiva, un’intervista e redazionale da pubblicarsi sul sito ufficiale della Biennale di Napoli e sul sito web del Daphne Museum. L’autore sarà sempre citato nelle note del sito della Biennale di Napoli quando l’evento utilizzerà il logo.

Al secondo e il terzo classificato verrà assegnato un Attestato di classificazione e una copia del catalogo della collettiva. Gli autori dei trenta logo finalisti riceveranno un catalogo ciascuno.

“Il logo sarà l’immagine di riferimento per mostre, convegni, cataloghi, web e tutto l’entourage culturale che la Biennale di Napoli farà gravitare attorno a sé. – Ha dichiarato Evan De Vilde. – Sarà il biglietto da visita dell’intera manifestazione. Il logo vincitore dovrà racchiudere lo spirito di questo evento, un evento che vuole raccontare l’arte partendo da Napoli, per riqualificare la città quale Capitale di un’antica cultura dell’arte proiettata verso la modernità. Un occasione di incontro per artisti, linguaggi e movimenti culturali più disparati e internazionali. La Biennale di Napoli sarà un ciclo di eventi e rassegne d’arte, il cui obiettivo sarà quello di guardare verso orizzonti lontani partendo da una città che ha avuto grandi ruoli nell’Arte del mondo.”

“La Biennale d’arte
contemporanea di Napoli costituisce un’importante vetrina per molti artisti talentuosi che ancora non sono riusciti ad affermarsi e a farsi conoscere dal pubblico. Il concorso, nato da un’idea del Daphne Museum, è rivolto nello specifico ad artisti, grafici e designer ma aperto anche a chiunque voglia partecipare confidando nelle proprie capacità artistiche. – Ha commentato Ilario D’Amato. – Si tratta quindi di un concorso internazionale per la realizzazione di un marchio che sia riconoscibile e sfruttabile per la promozione culturale e istituzionale di quest’evento artistico che punta a diventare un caposaldo delle rassegne legate al mondo dell’arte contemporanea nella città di Napoli. ”

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore