Marigliano, suicidio

Redazione

Un uomo disabile si lancia dal secondo piano

MARIGLIANO -  Disabile si suicida lanciandosi nel vuoto da una finestra al secondo piano dell'appartamento in cui abitava insieme ai propri figli. Il dramma si è consumato in via Faibano domenica sera. Francesco Di Lauro, 63 anni, in seguito ad un ictus aveva perso gran parte della propria autonomia e da allora era caduto in uno stato depressivo. Era diventato taciturno e proprio non accettava il fatto di dover dipendere da qualcuno. Non voleva essere di peso.

E così l'altra sera ha compiuto l'insano gesto lasciando i familiari nella disperazione più totale. Erano nell'altra stanza i figli quando l'anziano ha detto che andava in bagno non facendo presagire quello che sarebbe accaduto di lì a poco. Si è chiuso dentro e si buttato giù dalla finestra schiantandosi al suolo. Terribile l'impatto: l'uomo si è procurato delle devastati lesioni agli organi interni e al capo. Immediato l'allarme. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, che lo hanno caricato sull'ambulanza, diretti all'ospedale di Nola.

L'uomo era ancora vivo ed è spirato poco dopo senza che i medici abbiano potuto fare niente per strapparlo alla morte. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della locale stazione, al comando del maresciallo Raffaele di Donato, che hanno eseguito tutte le operazioni di rito. Una tragedia che richiama l'attenzione sulle tante persone in preda alla disabilità chiuse nel proprio dolore.

Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore