Nola, devozione alla Madonna Dell’Arco

Pasquale Iannucci

NOLA - Ogni anno, nell’ambito della celebrazione della Pasqua, si svolge come di consueto il commovente rito di devozione alla Madonna dell’Arco, venerata  dai fedeli il Lunedi dell’ Angelo (Pasquetta) al Santuario di S.Anastasia. In questa data, numerosi gruppi e Associazioni di Fede “Battenti” di varie età, si inchinano alla Vergine ringraziandola con atti votivi. Per tale motivo dalla propria residenza al Comune di S.Anastasia, si dipartono flotte di fedeli che percorrono a piedi le strade, vestiti di bianco e scalzi, esprimendo grande sofferenza e sacrificio personale.

La moltitudine di gente arrivata nel luogo sacro, stanca ma viva interiormente, prega profondamente e innalza al cielo gli stendardi raffiguranti l’effige della Vergine.Il forte stato di emotività provoca spesso, tra le numerose persone presenti, una reazione di pianto, invocazioni, urla, lamenti e convulsioni, che viene controllato agevolmente da volontari e addetti alla sicurezza. L’Associazione ”Madonna dell’Arco” di Ottaviano partecipa, non solo, attivamente a questa celebrazione ma aiuta i cittadini in difficoltà e si prodiga per eventuali avvenimenti dolosi, offrendo la sua opera senza scopi di lucro.

L’Associazione, nata negli anni ’70, promuove la fede, svolgendo le funzioni religiose presso i fedeli della Madonna, che ne fanno richiesta, col sistema, porta a porta e con comunicazioni telematiche. In anteprima all’Evento Pasquale, Domenica 10 Marzo 2013, il gruppo di Ottaviano, su richiesta votiva della Famiglia IOVINO Ambra di Nola, è giunto presso il cortile di Via S. Luca 45 a Nola, con 50 componenti e bandiere votive, per svolgere in onore della Madonna dell’Arco, il tradizionale rito religioso.

Il corteo con la banda musicale, arrivato verso le 10:30 presso i Coniugi Iovino, si è disposto in semicerchio intorno all’immagine della Madonna, eretta su un altare preparato per l’occasione. Il fervido rito sacro è iniziato con una solenne preghiera dialettale, rivolta alla Madonna e cantata da un componente del gruppo. È seguita poi a sfilata dei portatori votivi che innalzando la propria bandiera con l’effige della Madonna, hanno danzato al ritmo commovente della banda musicale. La cerimonia si è conclusa con lo scoppio dei petardi e con i ringraziamenti, il saluto alla Madonna e l’applauso delle numerose persone presenti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore