Nola, alunni tra i beni confiscati alla camorra

Redazione

Un’iniziativa del prof. Alaia dell’ I.P.I.A "A. Leone" di Nola

NOLA - Domani , 4 Marzo, gli alunni dell'I.P.I.A "A. Leone" di Nola andranno a visitare i beni confiscati alla camorra a Quindici(AV). È il prof. Salvatore Alaia , referente della legalità dell’ I.P.I.A "A. Leone", che nell'ambito dei percorsi sulla legalità e in sinergia con i suoi studenti, ha promosso questa iniziativa dalla valenza non solo didattica.

L’intento è quello di far studiare in modo approfondito un fenomeno, quello criminoso, che ha martoriato un territorio meraviglioso, ricco di risorse professionali, capaci di dare grande dignità ad intere realtà.

Ma , soprattutto, l’intento è far conoscere come attraverso gli affari illeciti la camorra , nel corso di oltre quarant'anni, è riuscita a crearsi un impero economico a discapito di tanta gente onesta che con il sudore ha cercato di far studiare i propri figli per un futuro migliore, in un territorio, il Vallo di Lauro, troppo spesso mortificato e liquidato con superficialità.

La scuola - dichiara Alaia - come agenzia primaria di formazione e promozione della cultura, ha tra l'altro un compito fondamentale, che è quello di formare il Cittadino del domani, nel rispetto di una serie di valori, allo scopo di garantire una pacifica e ordinata convivenza sociale. Valori a cui si devono uniformare i componenti di una società, se veramente si ha a cuore il bene comune.

All'iniziativa parteciperà anche il prof. Giovanni Acerra, ben consapevole della necessità di fornire ai discenti possibilità di confronto per amplificare il loro bagaglio culturale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250