Casalnuovo, arrivano le “casette dell’acqua”

Redazione

CASALNUOVO -  A Casaluovo, nella seduta di giunta del 25 gennaio scorso, è stata approvata una proposta progettuale finalizzata alla partecipazione al progetto “Case dell’acqua”. Il progetto è finalizzato a promuovere interventi materiali in tema di prevenzione e riduzione dei rifiuti, complementari alle attività di incentivazione della raccolta differenziata. Il piano prevede la realizzazione sul territorio cittadino delle cosiddette “casette dell’acqua”, strutture che consentiranno di erogare, ai cittadini, acqua naturale e gasata, prelevata dall’acquedotto comunale, previo trattamento di filtrazione a carbone attivo e addizionato con anidride carbonica alimentare. Per utilizzare le “casette dell’acqua” è previsto l’uso di una apposita card che consentirà l’erogazione a prezzi vantaggiosi di acqua filtrata, gasata e naturale.

Attualmente il Comune di Casalnuovo non è in possesso di una struttura di questo genere, ragion per cui l’amministrazione Peluso si è mossa in questa direzione affinché sul territorio casalnuovese possano sorgere ben due aree destinata a ciò. Ognuna di queste “case dell’acqua” sarà munita di tre erogatori capaci di erogare acqua microfiltrata e refrigerata, sia naturale che gasata.

“Il progetto – dice l’assessore all’Ambiente, Salvatore Errichiello – vuole essere un’ulteriore contributo alla Raccolta Differenziata e alla riduzione dei rifiuti in generale. Così facendo la cittadinanza sarà invogliata a consumare un maggior quantitativo di acqua pubblica, contribuendo fattivamente alla riduzione della produzione di rifiuti derivanti dal cosiddetto “packaging” in Pet, tipico delle acque imbottigliate”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore