Aesernia C5 – Sporting Sala Marcianise 5-2

Redazione

Lo Sporting Sala Marcianise abbandona il sogno primo posto, l’Aesernia vince ed allunga. Il presidente Campana “Nello sport si può anche perdere, complimenti agli avversari l’obiettivo resta il secondo posto”.(2-0 pt)

Addio sogni di gloria, recitava così un vecchio ritornello che fa al caso dello Sporting Sala Marcianise che al palasport di Miranda cede 5-2 all’Aesernia nel big-match della dodicesima giornata del girone D di serie B. La squadra di mister Cundari cede il passo alla capolista e va ad otto punti di distanza scalando ora al terzo posto visto il pronto sorpasso del Bisceglie che va in seconda piazza ora con due punti di vantaggio. Per la squadra del duo presidenziale Detta-Campana però ora c’è da concentrarsi non solo sulle Final Eight di Coppa Italia ma anche sulla conquista del secondo posto che resta un obiettivo ampiamente alla portata di capitan Gigliofiorito e soci. Il tecnico partenopeo manda in campo Guerra con Attanasio, Gigliofiorito, Bucciero ed Antonio Russo mentre il duo Scarpitti-Matticoli risponde con Fagner Gallon in porta, capitan Marro, Grana, Cavalcante e Palumbo. La gara vede un inizio arrembante dei molisani con lo Sporting Sala Marcianise sottotono e salvato a più riprese da Guerra, due volte Marro e poi Grana tentano la via del gol ma in una occasione Attanasio salva sulla linea.

Al sesto Cavalcante serve il neo entrato Valletta che indisturbato mette sotto la traversa, nonostante la pressione dei biancocelesti l’occasione per pareggiare capita ad Antonio Russo che però spara su Gallon che respinge coadiuvato da Grana. Ad un minuto dal termine della prima frazione Cavalcante serve un assist perfetto per il giovane Melfi che insacca il gol del 2-0 che porta così negli spogliatoi. Al ritorno in campo la squadra di mister Cundari sembra dare segnali di risveglio ed è bomber Antonio Russo a suonare la carica ma Gallon è super, al quinto minuto Andreozzi salta anche il portiere ma sulla linea Marro salva con il gomito ma tra mille proteste l’arbitro è irremovibile ed opta per l’involontario e lascia correre. Aumenta la pressione dei campani ma Gallon vola su due punizioni ravvicinate e nega il gol allo Sporting Sala Marcianise che viene punito poco dopo ancora da Valletta. Cavalcante va in contropiede ma la sua prima conclusione vede Guerra bravo a respingere la palla che arriva all’attaccante molisano che dribbla Guerra e deposita in rete il 3-0. Un minuto dopo arriva il poker dell’Aesernia con Bagnoli che serve Cavalcante che fa secco Guerra ed è il 4-0 che chiude la partita, a questo punto mister Cundari gioca la carta del portiere di movimento. L’Aesernia soffre ma Gallon tiene a galla i suoi ma Bucciero si fa espellere per doppia ammonizione cosi come poco dopo lo stesso tecnico Cundari.

In parità numerica di uomini Antonio Russo guadagna un rigore con la conseguente espulsione di Palumbo ma lo stesso pivot si fa ipnotizzare da Gallon, ma sull’azione successiva è bravo Campanile a capitalizzare l’occasione. Accorciate le distanze però c’è di nuovo il gol dei locali che approfittano di un errore di Attanasio e con Grana trovano il 5-1 mentre nel finale Gallon dice no a tutti tranne che ad Antonio Russo che si rifà dell’errore precedente dal dischetto e realizza il gol del 5-2 ponendo la sua immancabile firma sul tabellino anche se stavolta serve solo per le statistiche ed il punteggio resta fissato sul 5-2. Deluso a metà a fine gara il presidente Gianpiero Campana “Nello sport si può vincere e si può perdere, accettiamo questa sconfitta facendo i doverosi complimenti anche agli avversari. Per ciò che ci riguarda, il campionato non finisce oggi anzi ora più che mai dobbiamo vincere per conquistare il secondo posto che è alla nostra portata e per il campionato che stiamo conducendo fino ad oggi meritiamo ampiamente. Ma nessuno regala nulla e per questo in campo bisognerà andare ancora più determinati del solito”. Ora si ritornerà in campo il 2 febbraio quando al “PalaGianlucaNoia” di Marcianise arriverà il Csg Putignano sesta forza del campionato con 14 punti, all’andata in terra pugliese finì 2-2. Aesernia C5: Gallon, Cornacchione, Di Cristinzi, Marro, Bagnoli, Cavalcante, Valletta, Palumbo, Melfi, Grana, Albanese, Ciarmela. All. Scarpitti-Matticoli

Aesernia C5: Gallon, Cornacchione, Di Cristinzi, Marro, Bagnoli, Cavalcante, Valletta, Palumbo, Melfi, Grana, Albanese, Ciarmela. All. Scarpitti-Matticoli
Sporting Sala Marcianise: Guerra, Galeotafiore, Gigliofiorito, Attanasio, Campanile, Russo B., Bucciero, Russo A., Iannone, Andreozzi, Ruoccolano, Renga All. Cundari
Reti: 1° Tempo al 6’33’’ Valletta, 18’48’’ Melfi. 2° Tempo al 7’34’’ Valletta, 8’42’’ Cavalcante, 13’12’’ Campanile, 14’23’’ Grana, 16’17’’ Russo A.
Arbitri: Di Stefano Luca di Albano Laziale e Vecchione Gianni Maurizio di Terni
Cronometrista: Di Pilla Stefano Di Isernia
Ammoniti: Bagnoli, Palumbo, Attanasio, Ruoccolano, Bucciero, Gigliofiorito
Espulsi: Palumbo, Bucciero

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore