Acqua Pubblica: che fine ha fatto il nostro voto?

Redazione

E’ questo il tema del prossimo “Giovedì del Programma”, gli eventi settimanali di approfondimento dei temi del programma nazionale del Movimento 5 Stelle di Pomigliano

POMIGLIANO D'ARCO - Dopo la grande partecipazione di cittadini registrata lo scorso giovedì sul tema degli sversamenti illegali di rifiuti e dei roghi tossici, continuano i "Giovedì del Programma" del Movimento 5 Stelle di Pomigliano, eventi settimanali per approfondire il programma nazionale e discutere dei temi cari al Movimento: Ambiente, Acqua pubblica, Mobilità sostenibile, Connettività, Sviluppo sostenibile, Lavoro.

Il prossimo
giovedì 17 gennaio alle ore 18.30 presso la sede temporanea del M5S di Pomigliano di via Cantone 46 si discuterà di Acqua Pubblica.
Ad un anno e mezzo dal referendum per la pubblicizzazione dell'acqua, nulla è cambiato e in gran parte dei Comuni della provincia di Napoli il servizio idrico continua ad essere gestito da una S.p.A., la GORI. Addirittura nello scorso mese di agosto, in completa violazione della volontà dei cittadini espressa dall'esito referendario, è stato votato un aumento delle tariffe contro cui gli attivisti della Rete Civica ATO 3 hanno intentato e vinto un ricorso. Risale inoltre ad ottobre il vergognoso tentativo accordo tra la Regione Campania e la GORI per la cancellazione di un debito di quest’ultima pari a circa 157 milioni. Contro questa delibera, votata anche dall'amministrazione comunale di Pomigliano, i comitati civici faranno ricorso.

“La battaglia p
er l'Acqua Pubblica continua. Giovedì insieme ad attivisti della Rete Civica ATO3 faremo il punto della situazione, ripercorrendo l'iter della gestione idrica dalla Legge Galli ad oggi, parleremo del referendum violato, della disobbedienza civile praticata dai cittadini di Nola, assisteremo alla proiezione di alcuni video che offriranno interessanti spunti di riflessione” - fanno sapere gli attivisti del Movimento – “L'idea dei Giovedì del Programma nasce dalla volontà di confrontarsi con cittadini ed esperti su tematiche che certo riguardano il nostro territorio, ma che assumono anche un respiro più ampio. E quale miglior tema dell’Acqua Pubblica, che noi consideriamo non una merce, ma un diritto essenziale ed universale. A parlare saranno i membri dei comitati che da anni instancabilmente portano avanti questa battaglia sul nostro territorio. Questi sono i cittadini alla cui esperienza e conoscenza le istituzioni dovrebbero attingere, per trovare le soluzioni più efficaci ai problemi reali della gente. E non parleremo solo di problemi, ma anche di proposte, che al termine dell'incontro verranno raccolte nella nostra "Banca delle Idee" e che serviranno per implementare il programma nazionale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore