Mariglianella, bòtte di politica

Redazione

Denunciano un’ aggressione sia Leopoldo Esposito : due pugni uno al mento e uno allo zigomo sinistro, che l’assessore Felice Porcaro: 4 giorni di prognosi per lui

MARIGLIANELLA -  Denuncia un ‘aggressione l’assessore Felice Porcaro, subita ad opera dell’architetto Leopoldo Esposito: “Una spregevole aggressione in mio danno si é perpetrata nella mattinata del 13 gennaio 2013. L'aggressore: l'architetto Leopoldo Esposito. L'epilogo: lesione personali guaribili in giorni 4. Ma veniamo all'antefatto. Nel mentre percorrevo via Materdomini laddove mi attendeva una mia parente, si avvicinava, proprio all'altezza del cancello d'ingresso di mia zia, e con fare minaccioso, il Leopoldo Esposito attribuendomi responsabilità (sono assessore all'urbanistica del comune di Mariglianella) circa un riscontrato, da parte delle autorità comunali competenti, abuso edilizio a lui contestato qualche giorno prima.
Nonostante l'invito ad allontanarsi l'Esposito mi aggrediva fisicamente bloccandomi con le braccia e nel contempo inveiva dicendomi di essere il responsabile di quanto gli stava capitando. Mi divincolavo a fatica dalla presa e mentre cercavo di allontanarmi, l'architetto Esposito, continuando nella sua azione, mi minacciava dicendo che se non avessi fermato la procedura relativa all'abuso mi avrebbe fatto "prendere" da persone poco raccomandabili".

“Nulla di tutto ciò, dichiara Leopoldo Esposito, sono tutte menzogne. Questa mattina avevo appuntamento con Giuseppe e Michele Carpino, rispettivamente suocero e parente dell’assessore Porcaro, perché 5 giorni fa l’assessore si è recato a casa mia 2 volte e, in modo alquanto minaccioso, ha chiesto di me . Mia moglie  molto preoccupata mi ha avvisato. Il motivo della sua rabbia è una trasmissione radiofonica di radio Alt La Fenice, nella quale è stata messa a sottofondo di un suo intervento in Consiglio Comunale la canzone “’O Zappatore". Volevo chiarire con il suocero la mia buona fede e soprattutto  la mia estraneità a quella cosa che pare l’ avesse turbato molto. Mentre mi recavo all’appuntamento ho incontrato l’assessore che con fare rude mi ha rinfacciato questa cosa e mi ha sferrato due pugni uno allo zigomo sinistro e uno al mento. Erano presenti all’aggressione il vigile Salvatore Sola, che subito è intervenuto per calmarlo  e due signore delle quali non voglio fare il nome, che mi hanno consigliato di lasciarlo perdere e di andare via. Questa è la vera storia di questa giornata assurda".

Leopoldo Esposito, dopo l’aggressione , alle ore 12:30, si è recato all’ospedale civile Santa Maria della Pietà di Nola, dove gli sono state riscontrate contusioni alla faccia e al collo con lesioni guaribili in 3 giorni. Alle ore 18:30, poi,  si è recato nella caserma dei carabinieri di Castello di Cisterna per una denuncia civile e penale contro l’assessore Porcaro per ingiuria e lesioni.

In serata i soci dell’Associazione Alt La Fenice hanno diramato un comunicato nel quale denunciano con veemenza la vile aggressione fisica subita dal presidente Esposito da parte dell’assessore Felice Porcaro e invitano il sindaco Felice Di maiolo a ritirargli le deleghe.

“Condanniamo tali comportamenti in quanto espressione di violenza, nonché gratuita nei confronti di un cittadino impegnato da sempre, con grandi risultati, in attività politiche, socio-culturali ed ambientali.
Riteniamo che il Sig. Felice Porcaro, già recidivo, vedi la radiazione del Mariglianella Calcio dalla FIGC “per atti di violenza e pressione”……, non abbia le abilità etiche e morali tali da rappresentare l’Assessorato che attualmente ricopre in quanto la violenza espressa è sinonimo di decadimento sociale e culturale; pertanto chiediamo una precisa e puntuale presa di posizione da parte del Sindaco pro-tempore e dell’intero Consiglio Comunale, così come noi stessi abbiamo ritenuto giusto e opportuno fare a suo tempo in occasione dell’attentato subito dal primo cittadino.
Contestualmente, siamo certi che il Sig. Sindaco voglia rimuovere le deleghe affidate nelle mani del Porcaro, per incompetenze professionali, morali, culturali e civili. Il nostro paese merita ben altro”.

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore