Napoli, protocollo d’intesa Aido - Distretto Leo 108ya

Redazione

NAPOLI - Il giorno 21 Novembre 2012 alle ore 16:00 nella sala riservata al “Forum Regionale dei Giovani” sita nel palazzo del consiglio regionale della Campania sarà stipulato il protocollo d’intesa tra l’associazione Aido e i club campani del distretto Leo 108 Ya. Prenderanno parte attiva alla manifestazione il presidente dell’Aido Campania, dott. Guglielmo Venditti, il presidente del Distretto Leo 108 Ya , dott. Tullio Vellucci Longo e il coordinatore distrettuale del tema “ Leo for Medical Sensibilization” , Valeria Castaldo.

La compilazione della modulistica per l’espressione ufficiale del consenso alla donazione degli organi sarà, nel corso dell’anno sociale, la principale, ma non l’unica modalità di collaborazione tra le due associazioni. Distribuzione di materiale cartaceo informativo opportunamente illustrato, attività di raccolta fondi, avvicinamento a persone direttamente interessate dal tema saranno i punti di congiunzione tra il lavoro delle due famiglie associative.

Il logo Aido andrà ad affiancare, in ogni occasione di servizio e sensibilizzazione medica, il simbolo del distretto Leo e del progetto “Sei Parte di Me” , in quanto segno di una forte cooperazione e di una fiducia reciproca dell’operato associativo . I Leo , attraverso l’organizzazione di attività dai risvolti originali e creativi consentiranno alla famiglia AIDO di entrare con chiavi nuove e diverse nella realtà giovanile ancora troppo lontana dal possedere le conoscenze basilari in tema di donazione di organi.

L’Aido rappresenta la principale associazione italiana che si occupa del tema della donazione degli organi , nonché l’unica associazione a vantare il privilegio di poter fornire la modulistica idonea affinché un soggetto possa diventare potenziale donatore di organi. I numeri,ad oggi, parlano chiaro, il 95% dei cittadini italiani hanno utilizzato la compilazione della scheda Aido per esprimere il loro consenso alla donazione ( ricordiamo che in Italia esistono altre tre modalità di espressione ); questo è il dato principale che stimola la riflessione su quanto il lavoro di sensibilizzazione e divulgazione effettuato dalle associazioni sia efficace ed efficiente.

L’Aido sarà per i club campani del distretto , non solo l’esempio al quale ispirarsi, ma soprattutto la colonna sulla quale appoggiare le basi di un progetto forte e duraturo. Grande e manifesto l’entusiasmo dei rappresentanti regionali e provinciali dell’Aido nell’approvare la proposta di collaborazione mossa dai membri leo coordinanti il tema medico . Già in occasione del primo incontro ufficiale lo stesso presidente Tullio Vellucci Longo compilerà ,attraverso la modulistica Aido, i documenti autorizzati a riconoscerlo a tutti gli effetti potenziale donatore di organi, segno di un primo e importante passo di un percorso di collaborazione serrata, confronto costruttivo e crescita umana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore