Vomero, dura condanna per i gravi episodi al Collana

Redazione

Nulla a che vedere con i sani valori dello sport

NAPOLI - Il presidente del Comitato Valori collinari, esprime una dura condanna per i gravi episodi verificatisi poco prima dell’inizio della partita di calcio Ctl Campania – Foggia, disputatasi presso lo stadio Collana al Vomero. “ Scene da guerriglia urbana, quelle verificatesi nei pressi dell’uscita della tangenziale di via Caldieri, che nulla hanno a che vedere con i sani valori dello sport – afferma Gennaro Capodanno –. Purtroppo queste forme di violenza, nonostante le tante iniziative intraprese dalle autorità competenti per cercare di stroncarle, continuano a ripetersi tra alcune frange delle opposte tifoserie con eccessiva quanto inaccettabile frequenza “.

“ Scene molto lontane da quelle che nel periodo a cavallo della seconda guerra mondiale, durante il quale nello stadio Collana giocava la squadra del Napoli, caratterizzavano invece i momenti festosi che accompagnavano le giornate sportive, con al massimo lo sparo di qualche mortaretto per festeggiare la vittoria, e con un “ciuccio fiorito” che, tra gli applausi degli spettatori, scendeva in campo insieme alla squadra del cuore “.“ Allora c’erano i fiori per festeggiare lo sport e gl’incontri tra le tifoserie – conclude amareggiato Capodanno -, oggi la guerriglia urbana con candelotti incendiari, mazze, spranghe e pietre utilizzate per colpire le persone e mandarle sanguinanti all’ospedale “.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore