Il sindaco Falcone s'indigna per il 118 privato

Redazione

Il sindaco di San Vitaliano rivuole il 118 mariglianese pubblico

MARIGLIANO -  A parte i soliti, irriducibili, indignati del nostro giornale, che, tramite Facebook, hanno espresso il loro stupore per una cosa così inverosimile, nessuno della politica o delle Istituzioni, qui a Marigliano, si è meravigliato. Nessuno si è indignato, che il 118 pubblico sia stato sostituito, in quattro e quattr’otto, da quello di una società privata. Nessun comunicato, nessun manifesto. Niente. Ci fa ben sperare, improvvisamente, un’e-mail del sindaco di San Vitaliano, Antonio Falcone, che scrive:

Questo l’articolo che e’ apparso sul giornale on-line MARIGLIANO.net
Apprendiamo esterrefatti una simile notizia e, se e’ vera, crediamo che i vertici dell’Asl deputati alla gestione, in un momento di grave crisi economica, debbano prendere i dovuti provvedimenti per non sperperare il danaro pubblico, avendo del resto, come afferma l’articolista, personale e mezzi a disposizione non utilizzati appieno.
Il nostro augurio e’ che le risorse di cui disponiamo siano utilizzate con criteri di sana gestione perche’ non siano offesi i cittadini onesti che con dignità e sacrificio stanno affrontando il difficile quotidiano della nostra storia con rinunce, a tratti marcati, eroiche!

Gentile sindaco , si indigni! Lo faccia serenamente, almeno lei, visto che qui a Marigliano, pare, non interessi a nessuno la cosa. La notizia è sicuramente vera. Tant’è che l’altro giorno a Lausdomini,  il 118, che è intervenuto in un incidente tra una bici e un'auto, è un’autoambulanza “ Misericordia” .

Leggi l'articolo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore