Manifestazione per l' Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

Redazione

Centinaia di persone hanno manifestato a favore dell' Istituto Italiano per gli Studi Filosofici con scatoloni di cartone vuoti. Sindaco di San Giorgio a Cremano: " ho offerto a Marotta i piani nobili di Villa Bruno". Verdi Ecologisti denunciano: " la Regione Campania ha deciso di salvare testi come " a tavola con il Porco" messi sullo stesso piano di Benedetto Croce e Giambattista Vico".

NAPOLI - Centinaia di persone hanno partecipato stamattina al presidio davanti al portone dell' Istituto Italiano per gli Studi Filosofici a Monte di Dio organizzato dalla casa editrice Phoebus edizioni. Tante persone hanno marciato in segno di protesta con tanti scatoloni di cartone vuoti con su scritti i nomi dei grandi autori nazionali ed internazionali i cui testi non saranno più consultabili perchè spostati in un capannone a Casoria.
Presenti il commissario Regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli, l' On. Giuseppe Ossorio, Nino Daniele ma anche artisti come Marcello Colasurdo e i titolari del Caffè Gambrinus Antonio e Arturo Sergio.

"Martedì prossimo alle 18 - racconta il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - è previsto un incontro con i parlamentari e i Sindaci della provincia di Napoli per elaborare una piattaforma comune per salvare i libri attualmente spostati a Casoria. Mi indigna il fatto che la nuova biblioteca regionale che dovrebbe ospitare non si sa quando i libri dell' Isitituto Italiano per gli Studi Filosofici preveda di affiancare ai grandi classici che vanno da Benedetto Croce a Giambattista Vico i testi selezionati dalla regione come "a tavola con il porco, 100 ricette originali per gli amanti delle porcherie" di Renato Salvetti o "l' antologia degli indovinelli" o addirittura " il Grande libro del Burraco, regole e schemi". E' chiaro che la Regione Campania e Marotta hanno due concezioni molto diverse della cultura e dai libri da catalogare, salvare e consultare".

"Ho offerto
a Marotta - dichiara il Sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano uno dei comuni che ha partecipato all' iniziativa di stamattina - i piani nobili di Villa Bruno per ospitare una parte della sua preziosa collezione. Lo aspettiamo presto nella nostra città perchè saremmo onorati di poter collaborare con lui e con la sua preziosa istituzione".

 

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore