Marigliano, diatriba don Giannino Comune dal Vescovo

Redazione

Arriva nelle austere stanze del Vescovato la polemica innescata dal parroco del rione 219, don Pasquale Giannino, contro l'Amministrazione

  MARIGLIANO - La denuncia del parroco don Pasquale Giannino, che accusa la mancanza di programmazione di attività estive da parte dell’assessorato alle politiche sociali per il rione di edilizia popolare 219, finisce all’attenzione del vescovo di Nola, Beniamino Depalma. Il sindaco, Antonio Sodano, ha chiesto un incontro con il presule per chiarire aspetti della vicenda che tuttora restano oscuri. Don Giannino, infatti, nella sua lettera ha fatto riferimento ad un colloquio avuto con un pluripregiudicato il quale avrebbe detto che Pontecitra fa pendere l’ago della bilancia quando ci sono le elezioni e che i politici vengono a comprarsi i voti nel quartiere”.

Don Giannino scrive:”Qui c’è gente che, ahimé, per soddisfare un bisogno anche momentaneo, si lascia usurpare dei diritti e nella dignità. Povertà non è solo non aver da mangiare, ma anche chi non vive in pienezza la propria esistenza”. Pomo della discordia l’Estate ragazzi programmata dall’ambito 12, di cui fa parte anche Marigliano, che si terrà nel comune capofila e cioè a Pomigliano d’Arco. Sono 300 i bambini da 6 a 12 selezionati dai vari comuni che vi potranno accedere. Il bando però secondo l’accusa è stato affisso appena 5 giorni prima della scadenza escludendo il rione popolare di Pontecitra dove non sarebbe stato attaccato neanche un manifesto.

“Basta con la gestione affaristica e gli steccati nei confronti del rione. Si possono mai programmare le attività estive in questo modo. Più volte abbiamo ribadito l’importanza dei campi estivi. Sappiamo che i fondi non ci sono. Qui facciamo i giochi di quartiere senza nessun sostegno da parte dell’amministrazione” Eì in sintesi il contenuto della lettera del parroco .

Interviene nella polemica anche il consigliere comunale Agostino Ricciardi, sia sul blog di MARIGLIANO.biz che su facebook commentando su MARIGLIANO.net l'articolo denuncia di don Pasquale Giannino pubblicato  ieri, nel quale oltre a rimarcare  il suo impegmo continuo in questi anni per i Rione 219, conferma l'accusa sul voto di scambio: "Ha fatto bene a sottolineare un fatto gravissimo che qualcuno pur di sedersi nei banchi dell’aula consiliare trova il modo di chiedere il voto per qualche spicciolo, offendendo chi in quel momento ha una necessità familiare, ma i problemi non sono solo di natura sociale, sono ambientali e abitativi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250