Ultras Nola 1925: subiamo accuse infamanti

Mauro Romano

Chi ci conosce sa l'amore viscerale che ci lega alla Festa ed il modo in cui la rispettiamo, chi è stato Nostro ospite sa benissimo come la pensiamo e come la viviamo!

NOLA -Tutto avevamo pensato, ma mai di doverci difendere dalle accuse piovuteci addosso gratuitamente dopo la maxi - rissa di Domenica 24 Giugno avvenuta durante la Festa dei Gigli. Per l'ennesima volta siamo il capo espiatorio di un qualcosa che né ci appartiene, né ci ha visto protagonisti!  

La rissa che ha coinvolto la paranza "Insuperabile" e la paranza "Stella" non ha nulla a che fare con il Nostro modo di vivere la Festa, leggiamo di "agguati premeditati" e "caccia all'uomo", di un bollettino di guerra con oltre 15 feriti, leggiamo e vogliamo difenderci! 

La paranza "Stella" ha riprodotto come "maglia" per "cullare" quella del Nola e ad oggi senza colpe ne stiamo pagando le conseguenze! Molti di Noi "collano" con paranze diverse ed al momento dell'accaduto erano in punti diversi della Città, chi "collava" ancora con la propria paranza e chi era in giro a godersi la Festa dopo aver "collato"! 

Anche questa volta, così come ci impone la Nostra mentalità, non ci nascondiamo dietro ad un dito, è vero che alcuni ragazzi del gruppo in quel momento erano presenti, ma la loro presenza sul posto era dovuta esclusivamente al fatto che "collano" con la paranza "Stella" ed in quel momento il Giglio era ancora nel vivo della Processione, quei ragazzi erano presenti ESCLUSIVAMENTE per questo motivo e non per come si legge ormai da giorni per "agguati" e "fare scontri"!

Chi ci conosce sa l'amore viscerale che ci lega alla Festa ed il modo in cui la rispettiamo, chi è stato Nostro ospite sa benissimo come la pensiamo e come la viviamo! 

Ci sentiamo offesi e traditi (ancora una volta) dalla popolazione Nolana che cerca colpevoli dove colpevoli non ce ne sono, copre le malefatte di "potenti" (politici e capi - paranza) per scagliarsi contro ragazzi che ancora oggi hanno spalle e gambe doloranti per lo sforzo del "collare" e che per tutta la vita porteranno addosso i segni dell'amore per il Santo (i Nostri "patanielli" ne sono la prova), traditi da chi senza neanche chiederci "ma è vero?" hanno subito dato la colpa a Noi! 

C'è stata una rissa, tutta Nola sa che è stata una "semplice" rissa e niente di premeditato, una "semplice" rissa amplificata dal numero eccessivo di persone presenti al momento, amplificata dal panico, caricata a molla da chi ha sparato uno o più colpi in aria perchè "così dice il regolamento", una rissa come tante, nata per futili motivi, una rissa come tante di cui purtroppo è piena questa Festa, una maledetta rissa, chiamatela come vi pare, ma non c'è nulla di premeditato, né altro!

Amico, nemico o conoscente, chi c'era ed ha partecipato attivamente deve pagarne le conseguenze, perchè ha infangato Nola e la sua Festa!

Detto questo, abbiamo perso già troppo tempo nel cercare "giustificazioni", non vogliamo né comprensione, né altro, queste righe sono SOLO per Noi, gli "Ultras del Nola"!

 GRUPPO ORGANIZZATO ULTRAS NOLA 1925

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250