Acerra, Lettieri non strumentalizzi gli studenti

Redazione

ACERRA - Il grande corteo commemorativo composto perlopiù da studenti del liceo "Alfonso Maria de' Liguori" che ha orgogliosamente sfilato tra le strade di Acerra la mattina del venticinque Maggio, a sei giorni dall'ignobile gesto che ha colpito la giovane Melissa ha certamente riscosso un'attenzione mediatica non indifferente. Soprattutto per la partecipazione del neoeletto sindaco Raffaele Lettieri, che dopo essersi formalmente autoinvitato all'evento da libero cittadino ha piacevolmente intrattenuto la piazza con una pubblica dimostranza delle proprie arti oratorie.

Sono state pronunciate da Lettieri parole pregne di una saggezza rara, degne d'un uomo del suo spessore morale. Lasciando però da parte ogni vicissitudine linguistica, quello che fondamentalmente incuriosisce è lo strano articolo ricco di spunti culturali apparso su alcune testate giornalistiche, da cui apprendiamo che il sindaco ha preso parte ad una manifestazione organizzata dagli studenti e autorizzata dal dirigente scolastico, seguono piccoli doverosi spunti circa la reale funzione del corteo e quello che poteva sembrare un normale articolo di cronaca si trasforma in un nuovo palcoscenico per Raffaele Lettieri.

Viene riportato il monologo tradotto e corretto in italiano che il sindaco avrebbe pronunciato al termine dell'evento e vengono addirittura elencati gli impegni pomeridiani del neosindaco: una beffa inaccettabile per gran parte dei ragazzi del liceo, che commentano indignati l'articolo chiedendo che la triste vicenda della prematura morte di una ragazza senza colpe non venga strumentalizzata dal dramma personale di un individuo che non pago d'essersi insediato negli uffici comunali, vorrebbe anche mettere il cappello sulle iniziative degli studenti acerrani invadendo pacifiche manifestazioni libere da ogni vincolo partitico e politico.

Salvatore Pragliola, Rappresentante di Istituto dell'Alfonso Maria de’ Liguori

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore