Il sindaco di Acerra, Lettieri, sfila con i giovani

Redazione

ACERRA - Il neo sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, ha preso parte questa mattina alla manifestazione organizzata dagli studenti del liceo “Alfonso Maria de' Liguori” di Acerra. Gli studenti, insieme ai professori e al dirigente scolastico, e numerosi cittadini comuni, hanno organizzato un corteo proprio per manifestare il proprio sdegno per il vile attentato alla scuola “Falcone Morvillo” di Brindisi che ha causato la morte della giovane Melissa Bassi ed il ferimento di altre studentesse.

La richiesta di dare vita ad un corteo in città, è partita dal comitato studentesco ed ha subito incontrato il favore del dirigente scolastico, prof. Vincenzo Piscopo, che ha marciato con i suoi studenti e con i docenti. Il corteo si è snodato per le vie di Acerra e si è concluso, non a caso,
in Piazza Falcone Borsellino. Uomini che hanno sacrificato la loro vita per l'affermazione della legalità e giustizia.

Alla manifestazione ha preso parte, appunto, anche il sindaco Raffaele Lettieri che ha voluto solo lasciare un saluto ai giovani studenti, al corpo docente e ai partecipanti tutti, proprio per evitare strumentalizzazioni della manifestazione dei giovani alunni del Liceo. Il primo cittadino ha ribadito: «Quando il terrorismo nelle sue forme, perché anche se l’attentato di Brindisi dovesse rivelarsi il gesto di un folle sarà comunque un atto terroristico, colpisce le giovani generazioni è il momento, più di altri, di fare fronte comune, al di là delle appartenenze ideologiche e partitiche. Ecco perché – anche sull’esempio di quando detto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - io dico che la scuola sarà il nostro primo impegno, e che sarà fondamentale e profonderò tutte le mie energie perché la città di Acerra ritrovi una serenità e significativi momenti di sana convivenza. Perché questa città ed il resto del paese, richiedono soprattutto serenità. Basta veleni, basta polemiche, basta con il clima aspro».

Nel pomeriggio il sindaco Lettieri sarà poi alla presentazione del libro di Eugenio Russomanno “San Cuono e San Conello, celesti protettori di Acerra e degli acerrani”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore