Colombo, 'Giornata dell’arte e della creatività studentesca’

Redazione

MARIGLIANO - Lunedì 28 maggio si rinnoverà l’appuntamento con la ‘Giornata dell’arte e della creatività studentesca’ per i giovani e i loro docenti del Liceo Statale Scientifico, delle Scienze Umane e Linguistico ‘C. Colombo’ di Marigliano (Na), diretto dal D.S. la Prof.ssa Maria Grazia Manzo. Una giornata molto particolare quella di quest’anno che gli allievi della scuola che ha ospitato l’ex magistrato Antonino Caponnetto hanno voluto dedicare interamente alla loro coetanea Melissa Bassi scomparsa tragicamente pochi giorni fa.

Il tema di quest’anno sarà ‘Il futuro e il coraggio delle idee’ e vuole essere l’occasione per riflettere insieme e ribadire con forza la lotta a ogni forma di violenza che vede costantemente impegnati docenti e allievi per arginare e combattere con la cultura e il pensiero critico una delle piaghe più gravi della nostra società. Il classico concertone di fine anno sarà presentato, come di consueto, dai rappresentanti d’istituto Antonio Porcelli, Alberto Fiumicino, Annalaura Minale e Rocco De Falco con la supervisione del Prof. Antonio Manzi e la direzione artistica del Prof. Ciro Castaldo. Le giovani band e il coro degli studenti del Liceo Colombo si esibiranno per l’intera mattinata in cui sono previsti anche un omaggio a Lucio Dalla e un video-saluto speciale di Eugenio Finardi che si è reso disponibile a incontrare di persona gli allievi (nel corso del prossimo anno scolastico) per tenere una lezione sulla canzone d’autore e un incontro dibattito su temi d’attualità.

Si coglierà l’occasione per proiettare un video realizzato e montato dai giovani liceali con delle ironiche e interessanti interviste doppie fatte a docenti e discenti. Inoltre, dopo Leda Berté, Anna Gaetano e Costantino Punzo, l’ospite di quest’anno sarà il giovane e valido attore Giordano Petri (nipote del grande regista Elio) che tra le tante cose ha all’attivo numerose partecipazioni a varie fiction televisive di successo, al film ‘Pinocchio’ di Roberto Benigni e un premio al Festival del Cinema di Venezia del 2009 per il lungometraggio ‘Per Sofia’ di cui è il protagonista. Un esempio positivo per i nostri talentuosi giovani alla luce del duro e selettivo percorso di studi sostenuto da Petri presso il ‘Centro sperimentale di cinematografia’ di Roma. Una strada da indicare come esempio a dispetto delle sirene ammaliatrici del “tutto e subito” di certe proposte televisive decisamente discutibili e meramente commerciali. Con iniziative come questa gli allievi vengono continuamente spronati a riconoscere e a valorizzare la loro ricchezza umana, espressiva e artistica. Così come a vivere iniziative ed esperienze di partecipazione alla vita pubblica, contro i pericoli dell’isolamento, dell’emarginazione e delle devianze, promuovendo, d’altro canto, la diffusione di quei valori, quali la solidarietà sociale e la convivenza civile, di cui oggi si sente particolare esigenza.

Comunicato

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore