Marigliano, sequestrata la Jaguar del San Nicola Park Hotel

Redazione

In una nota dell'Ansa l'operazione della guardia di finanza che sequestra un ingente patrimonio composto da appartamenti, alberghi, locali commerciali e da numerose autovetture di lusso

NAPOLI - La Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato di 150 immobili per un valore complessivo di oltre 100 milioni di euro riconducibili a un imprenditore del napoletano accusato di usura. Un ingente patrimonio composto da appartamenti, alberghi, locali commerciali, numerose autovetture di lusso ma anche quote societarie, titoli e conti correnti, accumulati prestando denaro a tassi usurari, mediamente del 50 per cento, a imprenditori in difficolta'.

L'imprenditore finito agli arresti domiciliari si chiama Nicola Di Maio e ha 74 anni: l'ingente patrimonio immobiliare accumulato, del valore di circa 100 milioni di euro, è stato sequestrato tra la Campania e il Lazio. L'operazione è stata condotta dai finanzieri della Compagnia di Casalnuovo di Napoli - Gruppo Torre Annunziata - i quali hanno eseguito un decreto emesso dal Tribunale di Nola (Napoli).

Tra i beni figurano hotel di lusso, due centri sportivi, a Sabaudia, nel Lazio, e Marigliano, nel Napoletano, svariati locali commerciali e industriali, sette autovetture tra i quali anche una Jaguar XJ220, prodotta in soli 281 esemplari, del valore di mezzo milione di euro.

A questo vanno aggiunte Mercedes, quote azionarie di due società alberghiere, numerosi conti correnti. I beni, riconducibili a Nicola Di Maio, erano intestati anche alla moglie e alla figlia.
 

Ansa

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore