Ritorna Maggio dell’Architettura

Redazione

La manifestazione per il quinto anno è organizzata e promossa da SiebenArchi, architetti urbanisti designers.

CIMITILE - L’Associazione persegue lo scopo di diffondere le tematiche legate alla cultura architettonica utilizzando pratiche, metodologie e strategie, a volte ai confini della disciplina stessa, con il compito di far incontrare l’offerta culturale con il mondo della professione affinché si sappia trasmettere l'amore per la cultura architettonica ed artistica come un bene per la persona ed un valore sociale, e pertanto, proponendosi, come un laboratorio di iniziative tendenti a stimolare lo sviluppo della creatività vivendo insieme esperienze di alto livello culturale e qualitativo.

Esiste una democrazia ambientale?... Il progetto può esserne lo strumento?... L’arte può contribuire all’accrescimento percettivo di esso?... L’analisi per immagini può cogliere le negatività ed allo stesso tempo esaltare la sintesi dei dati sensoriali in forme dotate di significato?... La programmazione urbanistica è cosciente del processo psichico che opera la sintesi dei dati sensoriali in forme dotate di significato?... e in tutto ciò quanto contribuisce una visione ecosostenibile del’architettura?

E’ quanto
con cinque appuntamenti, nel mese di Maggio a partire dal giorno 4, per i venerdì successivi, e spingendosi fino all’8 giugno, la SiebenArchi urbanisti architetti designers tenta di approfondire e comprendere. A muovere il dibattito indiscussi protagonisti del mondo accademico e non, del mondo dell’architettura e dell’arte, per trarre motivi di domanda e offerta alla professione per il proprio accrescimento e alle amministrazioni qualora vogliano porsi il problema al di là della facile politica localistica.
 
A dare il loro contributo di analitici e propositivi si susseguiranno rispettivamente, in quel di Cimitile, presso le Basiliche Paleocristiane, Massimo Bignardi critico d’arte e docente di storia contemporanea presso l’Università di Siena; l’artista fotografa Rafaela Mariniello; Cherubino Gambardella docente presso la Seconda Università di Napoli; Marco Romano, urbanista e docente presso l’Università di Genova; l’architetto Mario Cucinella internazionalmente riconosciuto sostenitore dell’architettura eco-sostenibile:  “ La definizione di sostenibilità deve quindi tener conto di due punti di vista, il primo di carattere tecnico e prestazionale, l’altro è quello di un nuovo rapporto tra architettura e il paesaggio: un’empatia creativa ”.

La relazione
introduttiva al Maggio dell’architettura_annocinque, sarà svolta, nel serata del 4 maggio, da Massimo Pica Ciamarra dell’Istituto Nazionale di Architettura. Inoltre, trascorso il biennio di attesa, si rinnova l’assegnazione del premio “CampaniArchitetture” per la committenza che vedrà premiato, la sera del 25 maggio il progetto di ampliamento e rimodellamento di una casa a Pozzovetere (Caserta) su progetto dell’architetto Beniamino Servino dimostrando una sensibilità tesa alla funzione percettiva e localistica della diversificazione architettonica.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250