Nola, Biancardi: appello ai sindaci nolani

Redazione

Festa dei Gigli patrimonio immateriale dell'umanità

NOLA - Il primo cittadino di Nola Biancardi in una accorata lettera rivolta ai sindaci dell'Area Nolana, chiede di sospendere le iniziative che prevedono la costruzione ed il trasporto di uno o più Gigli.

Questa cosa, secondo il sindaco Biancardi,  può mettere in pericolo il riconoscimento da parte dell UNESCO quale “Patrimonio immateriale dell’Umanità”, che la Festa dei Gigli della Città di Nola, in rete con altre Città (Palmi Calabro, Sassari e Viterbo),  si  vedrà riconosciuta per il 2013.



Gentili Colleghi,

Vi scrivo per lanciare un accorato appello che, sono sicuro, incontrerà la Vostra sensibilità istituzionale e personale.
È però necessaria una dovuta premessa: come ho sempre ribadito, in tutte le sedi ed i consessi in cui sono state affrontate tematiche e problematiche del patrimonio artistico e culturale del nostro territorio, dobbiamo ragionare e agire insieme ed uniti, con lo scopo di studiare e mettere in campo tutte quelle possibili strategie tese a tutelare e salvaguardare le proprie specificità e prerogative, nonché i momenti festivi e le tradizioni che identificano i singoli contesti socioculturali.
Tali momenti e tali tradizioni delle singole comunità, si qualificano come afferenti alle specifiche aree proprio perché “non riproducibili né riproponibili in altri contesti”.
Nello specifico, mi riferisco a manifestazioni che, per la loro importanza e le loro caratteristiche, concorrono ad un riconoscimento che le impone all’attenzione non della sola regionalità o nazionalità, ma le proietta in quella che può definirsi “mondialità”.
Il riferimento è chiaramente alla candidatura UNESCO a “Patrimonio immateriale dell’Umanità”, che la Festa dei Gigli, in rete con altre Città (Palmi Calabro, Sassari e Viterbo), si vedrà riconosciuta per il 2013.
L’Amministrazione che reggo ha, in questo delicato momento storico-culturale, il dovere precipuo di salvaguardare e garantire che il percorso e la valorizzazione della Festa, nei suoi momenti salienti, sia “unico ed irripetibile”.
Pertanto Vi chiedo di arginare il fenomeno dilagante della costruzione e trasporto delle macchine da festa chiamate “Gigli”, chiarendo ai cittadini dei Vostri consessi le motivazioni che sottendono a tale richiesta.

E Vi invito a cogliere in questo mio accorato appello, non la richiesta egoistica mia e della Città che rappresento, ma quella grande opportunità di crescita per l’intera Area, come esposto in premessa.
Certo della comprensione e dell’accoglimento del mio appello, Vi ringrazio per la collaborazione che vorrete assicurarmi e per l’attenzione che avete voluto concedermi.

Geremia Biancardi
Sindaco di Nola

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250