Circumvesuviana, protesta dei Verdi durante la Coppa America

Redazione

Verdi Ecologisti e utenti protestano durante la Coppa America sui risciò per i tagli alla Circumvesuviana. " Vogliamo le dimissioni dell' assessore Vetrella. Psicosi dei genitori per furti e molestie sessuali ai bambini nelle stazioni oramai abbandonate". Studenti: " ridicole le dichiarazioni del figlio del Presidente della Provincia Cesaro corresponsabile dello sfascio". Foto

NAPOLI -  "Con ogni tempo ed in ogni luogo continueremo la battaglia degli utenti contro la gestione fallimentare del trasporto pubblico regionale da parte dell' assessore Vetrella - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed il consigliere della VI Municipalità del Sole che Ride Antonio Rescigno promotori stamattina di una protesta clamorosa durante la Coppa America a Via Caracciolo con risciò e striscioni ed in particolare della Circumvesuviana. E' incredibile che Vetrella resti al suo posto dopo tutti i fallimenti che ha accumulato. Anche oggi oltre il 60% dei treni sono partiti e arrivati in ritardo. Con la Federconsumatori stiamo preparando nuovi ricorsi anche per interruzione di pubblico servizio". 

"Da quando il Pdl gestisce il trasporto pubblico regionale - continuano Borrelli e Rescigno - è arrivato ai minimi termini. Abbiamo protestato durante la Coppa America perchè vogliamo che l' intero mondo sappia in che stato Caldoro e la sua maggioranza hanno ridotto il trasporto pubblico isolando interi comuni, chiudendo stazioni e abbandonando al loro destino famiglie, studenti, lavoratori.

Un giorno anche loro non avranno più le auto blu e solo allora capiranno cosa significa muoversi sui mezzi pubblici regionali. Intanto intere famiglie si stanno organizzando con autobus privati al posto dei treni per non lasciare soli alle stazioni, sempre più pericolose e poco protette, i propri figli sempre più a rischio di rapina o peggio molestati da pedofili. Già ci sono stati cinque casi gravi negli ultimi giorni e non dimentiachiamo che nello scorso novembre 2011 nella stazione oramai abbandonata della Circumvesuviana a Castello di Cisterna una 16enne fu stuprata".

"La protesta più ridicola di tutte - accusa Marcello Framondi coordinatore regionale della Confederazione degli Studenti - è quella del coordinatore degli Studenti per le libertà Armando Cesaro che si lamenta per i tagli alla Circumvesuviana ,che colpiscono gravemente anche gli studenti, pur sapendo che il neo amministratore dell' ente è stato nominato dal padre. Si tratta del consigliere provinciale Gennaro Carbone che ha cumulato incarichi e stipendi nella migliore tradizione della casta. Se Cesaro jr è in buona fede ne chieda le dimissioni assieme a quelle del padre che è anche coordinatore provinciale del partito che sta disintegrando il trasporto pubblico altrimenti abbia almeno la decenza di tacere".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore