Vico Equense, Ente sempre più digitale

Redazione

Cambia il modo di comunicare tra uffici

Vico Equense - Il processo di digitalizzazione dei documenti è uno degli strumenti previsti per ristrutturare la macchina comunale. “E’ nostra intenzione – spiega il Sindaco Gennaro Cinque - semplificare l’azione amministrativa, tagliando passaggi procedurali e adempimenti inutili eliminando tutto quello che non è necessario per un buon funzionamento della macchina comunale. Riducendo e automatizzando i processi e i tempi di comunicazione e di gestione delle pratiche risparmiando risorse – aggiunge Cinque – perché i dipendenti potranno dedicare il tempo guadagnato ad altre attività. Ovviamente ci sarà, anche, una diminuzione nell’utilizzo della carta e questo comporterà un risparmio economico per l’Ente".

Con questi obiettivi
la Giunta comunale sta intervenendo sui processi organizzativi interni per semplificare e velocizzare i tempi di gestione delle pratiche amministrative. La prima parte di questo progetto inerente il protocollo informatico di ultima generazione, già messo in opera ed in fase di test, dovrebbe essere a regime alla fine del mese di marzo. Contemporaneamente partirà l’attivazione del SUAP (sportello unico delle attività produttive) che rispetto ad altri comuni e proprio grazie al nuovo protocollo sarà completamente automatizzato online, fornendo una procedura snella ed efficiente all’utenza. Entro l'anno, invece, l'intero ciclo di digitalizzazione con il “Sistema Informativo di gestione dell’ente a base dati unificata” sarà portato a compimento. L’ammodernamento della struttura IT comunale ha avuto inizio circa due anni fa.

Negli ultimi tempi si è affermata la virtualizzazione dei server all'interno dei datacenter come strumento di ottimizzazione nell'uso delle risorse: la virtualizzazione del desktop diventa quindi un'occasione per incrementare i vantaggi di questo tipo di approccio e per abilitare uno scenario di evoluzione innovativo. Si tratta dunque di nuovo accostamento alla realizzazione dei Sistemi Informativi che permette di sfruttare i vantaggi tipici delle soluzioni di centralizzazione, senza privare gli utenti delle funzionalità desktop cui sono abituati. “Questa soluzione – spiega Giovanni Guida, Amministratore di rete del Comune di Vico Equense - permette al Comune di ridurre i costi e la complessità di gestione, diminuendo i rischi per la sicurezza legati alla gestione dei desktop.

Il nuovo sistema permetterà di riutilizzare i vecchi PC, con un occhio anche al rispetto dell’ambiente, ma soprattutto con una riduzione delle spese. Infatti, i costi diminuiscono drasticamente rispetto a un ambiente PC di tipo tradizionale che richiede uno staff di supporto permanente o un equivalente servizio di gestione in outsourcing. Come esempi concreti – aggiunge Giovanni Guida - di riduzione dei costi, si pensi a quelli legati alla distribuzione degli antivirus, alla configurazione delle politiche di backup, al software distribution, al provisioning delle nuove postazioni e applicazioni, fino a un risparmio considerevole energetico, basti pensare che 20 client fisici consumano in media 2000w contro i 500 del server messo in opera che può ospitare fino a 70 client virtuali.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore