Alcott Amatori Napoli - Afragola Rugby = 55-5

Redazione

Rugby - Serie C

NAPOLI - Non ha faticato più del dovuto la giovane squadra dell'Amatori per avere la meglio di un sempre ostico Afragola parso a tutti, comunque, un poco fuori allenamento. Solo i primi dieci minuti hanno visto un certo equilibrio, complice anche la notevole stazza fisica del pack afragolese che ha messo sotto pressione la difesa napoletana, senza però rendersi mai veramente pericoloso e sbagliando anche un facile piazzato che avrebbe potuto portare in vantaggio gli ospiti.

Quando poi le gambe dei giocatori dell'Amatori hanno cominciato a sciogliersi e la capacità di portare il pallone a largo è stata supportata dalla lucidità, non c'è stata più partita. Le azioni sono cominciate a fioccare copiose e, prima dell'intervallo, le marcature erano già cinque (con 2 trasformazioni) che portavano il punteggio sul 29 a 0 per i padroni di casa.

Nell'intervallo solo 2 cambi per dare riposo a Quarto e Sabbatella che avevano subito due infortuni non gravi (da sottolineare la prova di quest'ultimo che, nonostante non fosse al top della condizione fisica, riesce a marcare 2 mete) per poi dare spazio dopo pochi minuti a quasi tutta la panchina e dar modo di provare una prima linea inedita ed un reparto dei tre quarti completamente ridisegnato. Ancora qualche minuto di bel gioco da parte dell'Amatori, con ancora quattro mete marcate e poi i napoletani tirano completamente i remi in barca, dando così modo ai mai domi Afragolesi di avere una supremazia territoriale che li porta a marcare la meta della bandiera.

A commento finale c'è da sottolineare la buona tenuta atletica dell'Amatori anche se sul piano della concentrazione non si è riusciti a mantenere alto il livello di attenzione fino a fine gara. Da registrare il debutto nelle file dell’ Afragola di 4 under 20, tra i quali l'autore dell’unica meta su una azione corale dei tre quarti ,il diciottenne Sicuranza.Queste le dichiarazioni rilasciate da luigi Rea, coach dei Briganti rugby project:’’ La gara non è mai stata in discussione. Il Napoli è stato piu' concreto nelle finalizzazioni del loro gioco che dopo azioni penetranti degli avanti trovava gioco facile nelle trasformazioni a largo.

L’ Afragola però non è stato a guardare e con coraggio si è lanciato in azioni di contrattacco ,guadagnando metri di profondità, resi vani però da una carenza di sostegno rapido che alla fine è risultato ,assieme alla precaria condizione fisica , il punto debole di una squadra giovane, coraggiosa ed in via di trasformazione. Buone prestazioni dei 2 briganti MANGANIELLO E MAURO , autore quest’ultimo di una meta bellissima sotto i pali che solo l’arbitro non ha visto. Manganiello si è reso autore di alcune profonde penetrazioni nelle file dell’amatori Napoli, che hanno richiesto l’ausilio di 2 o 3 placcatori’’. Formazione: Martello M., Tagle, Lauria (Panella), Daniele S. (Sorvillo), Sbbatella (Tarantino), Martello D., Quarto (Leone), Salierno, Barra (Carotenuto), Russo, Caridei, D'anna (Lizio), Aiello M., Balbi (Aiello G.). All. Salierno

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250