Marigliano, rubano rame dalle fioriere

Loredana Monda

Presi in piazzetta Annunziata, mentre rubavano il rame dalle fioriere

MARIGLIANO -  E' stato svegliato alle 2:00 di notte Saverio Sodano, l'impiegato reperibile del Comune, per denunciare il furto delle fascette di rame a piazzetta Annunziata, adiacente l'omonima chiesa. Il tecnico  di turno  non è stato in grado però di quantificare l'ammontare del danno riportato dal Palazzo di città,  in quanto bisognerebbe conoscere il valore delle fascette e il costo del personale per posizionarle di nuovo al proprio posto. E' questo quanto ha dichiarato ai militari dell’Arma, una volta tirato dal letto nel cuore della notte, l'uomo che prestava servizio al Comune. I ladri, 3, avevano intenzione di fare piazza pulita di tutti gli ornamenti di metallo delle fioriere poste in via Giannone, ma sono stati fermati dai carabinieri allertati da una telefonata arrivata alla centrale operativa.

La centrale operativa ha girato la segnalazione alla Compagnia di Castello di Cisterna. Un’auto di servizio era già fuori sul territorio comunale, giacché dal Radiomobile, tutte le sere, partono unità destinate a servizi di pattugliamento e di perlustrazione. I militari dell’Arma sono riusciti, quindi, ad intervenire presto, cogliendoli in flagranza, mentre stavano smontando con dei cacciavite il rame dalle fioriere sistemate dal Comune: 4 le fioriere dalle quali sono riusciti a trafugare il rame.

I militari sono riusciti a recuperare tutta la refurtiva restituendola al Comune quale ente proprietario degli arredi urbani. A dare l'allarme sono stati alcuni abitanti della zona, colpiti dalla scena dissacrante che si stava compiendo nella piazzetta della chiesa senza rispetto neanche del luogo di culto, molto venerato dai mariglianesi. Le manette sono scattate per 3 uomini di origine napoletana.

A finire in manette, tre napoletani: il ventottenne pregiudicato Paolo Recato, l’incensurato trentenne Pasquale Recano e l’incensurato Giuseppe Pipola. Sono stati bloccati dai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Castello di Cisterna, coordinata dal Capitano Michele D’Agosto. Tutto si è verificato la notte tra giovedì 23 e venerdì 24 febbraio.  Ad inchiodarli il  provento del furto che era sull'auto, con cui loro si apprestavano a darsi alla fuga. La gang dovrà rispondere del reato di furto con scasso.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore