Mariglianella, comunità in azione

Redazione

L’Associazione dei Genitori di Mariglianella lancia il progetto: “ Comunità in azione”.

MARIGLIANELLA - La partecipazione alla gestione democratica della scuola vive in una situazione di crisi, avendo esaurito le spinte motivazionali che ne avevano salutato le origini. Molti sono i motivi di tale disimpegno, anche se, meno colpita dai fenomeni degenerativi, l’istituzione scolastica partecipa comunque al più generale processo di perdita di credibilità dei servizi pubblici. Come per molte famiglie di Mariglianella la scuola è una istituzione vissuta in modo estraneo, per molte altre, alle prese con orari e turni di lavoro non facilmente compatibili con i propri doveri di genitori, la scuola è il servizio a cui delegare in modo totale l’educazione dei figli. Questi atteggiamenti non sono, ovviamente, gli unici, ma attualmente sono assai diffusi. Circa trenta anni fa, con il DPR del 31 maggio 1974, furono introdotti nella scuola, i cosiddetti Organi collegiali di gestione democratica. Essi, privilegiando il rapporto scuola e famiglia, rendevano obbligatori, a diversi livelli, momenti di incontro istituzionali, atti a favorire il dialogo e la collaborazione, ma di fatto, non hanno ancora saputo introdurre gli effetti sperati. A Mariglianella qualcosa sta lentamente cambiando verso una partecipazione più attiva alla vita scolastica; il gruppo di genitori eletti nel Consiglio d’Istituto insieme con i rappresentati dei docenti, del personale ATA e del Dirigente Scolastico ha iniziato un percorso più attento per migliorare il rapporto tra la scuola, le famiglie e la comunità.

L’Associazione dei Genitori nata il 10 gennaio del 2010 dall’impegno di alcuni genitori eletti nel Consiglio d’Istituto e 40 associati è riconosciuta ufficialmente dal Consiglio d’Istituto I.C.G. Carducci di Mariglianella. Fin dall’inizio l’associazione dei Genitori si è adoperata per creare un collegamento diretto tra la scuola e il territorio. Il progetto Albo dei Promotori Culturali è stato un esempio di collaborazione tra la scuola e i genitori attraverso il quale, siamo riusciti a coinvolgere attivamente imprenditori e professionisti locali in forme di sostegno finanziario alla scuola. Ricordiamo alcune richieste specifiche fatte all’amministrazione comunale di Mariglianella, puntualmente ottenute, inerenti a migliorare la vita scolastica: installazione delle pensiline esterne per la pioggia alla scuola primaria; secondo ingresso/uscita alla scuola materna e media in via Madre Teresa di Calcutta; segnaletica e attraversamenti pedonali nei pressi dell’ingresso della scuola.

Il progetto Comunità in Azione si compone di tre moduli così articolati:
1. profilo social network “face book” teso a promuoverne i servizi on line dell’associazione;
2. volantino informativo mensile
3. osservatorio permanente sulla sicurezza degli alunni al di fuori della scuola .
La scelta di realizzare un profilo sul social network più diffuso tra i giovani è strettamente legata all’obiettivo del progetto. La tecnologia ci permette di instaurare velocemente rapporti ed è in grado di far circolare liberamente idee, progetti e in particolar modo le informazioni. Il volantino informativo cartaceo, che sarà distribuito periodicamente all’ingresso della scuola, rappresenta un valido strumento per intercettare tutti quei genitori che non sono presenti sul web. L’osservatorio, invece, nasce per monitorare la sicurezza degli alunni al di fuori della struttura scolastica.
L’obiettivo del progetto è quello di proporre un nuovo modello di convivenza che attraverso lo scambio d’informazioni e di conoscenze pone la scuola al centro dell’interesse dell’intera comunità coinvolgendo studenti, famiglie, associazioni, insegnanti e istituzioni.

Presidente
Consiglio d’Istituto
Antonio Mautone
a.mautone@agenzialaboratorio51.it

Presidente
Associazione Genitori
Marilena Tramontano
genitori.associazione@virgilio.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore