Marigliano, salta il Consiglio Comunale.

Redazione

Non si celebra il Consiglio Comunale per mancanza del numero legale

MARIGLIANO - Niente Consiglio Comunale ieri sera. I consiglieri assenti erano 21. Presenti solo alcuni consiglieri dell’opposizione, alcuni della maggioranza in disaccordo con l’Amministrazione, il presidente del Consiglio Michele Cerciello e il sindaco Antonio Sodano. I punti all’ordine del giorno erano 5 e importantissimi:

1) Comunicazione nota Presidente Collegio Revisori prot. 26464 del 17.10.2011.
2) Verifica politica e programmatica – richiesta U.D.C. prot.24899 del 29.09.2011
e comunicazione prot. 25149 del 03.10.2011.
3) Comunicazione su riclassificazione urbanistica terreno – delibera
Commissario ad Acta n.2 del 13.10.2011.
4) Interrogazione situazione P.I.P., a firma di n.7 consiglieri, prot. 19242 del
21.07.2011 e successiva prot. 23707 del 20.09.2011.
5) Interrogazione cons. Sorrentino “Situazione Comparto 219” - prosieguo
discussione del 23.06.2011 – eventuale proposta da discutere.

Già dalle prime ore della mattinata correva voce che molti elementi della maggioranza non si sarebbero presentati. La conferma si è avuta alle ore 13:30 circa,  quando il capogruppo Pdl Filippo Altarelli informava il presidente del Consiglio del Comune di Marigliano che i membri della maggioranza, La Città che Vogliamo, l’UDC e il PDL non si sarebbero presentati .
Tralasciamo gli altri punti seppure importanti . Al punto 2 c’era una verifica politica, importantissima,   richiesta a gran voce dall’UDC. Che poi inspiegabilmente non si è presentata.
Ci sono cose che noi, persone normali, non riusciamo proprio a capire della politica . Ma ci deve pur essere una spiegazione a comportamenti così eclatanti. Scriveva il Commissario cittadino dell’UDC pochi giorni fa:

“Il Sottoscritto Sig. Napolitano Pasquale in qualità di commissario dell’UDC Sezione di Marigliano (NA), a seguito ad una richiesta verbale fatta al Sindaco Ing. Antonio Sodano e all’assessore Coppola Raffaele in data 20/09/2011, in cui lo stesso chiedeva in tempi brevi un incontro con le rappresentanze dei gruppi politici di maggioranza al fine di verificare la programmazione politica posta in essere.
Tale richiesta viene formalizzata dallo scrivente, in quanto, persiste una difficile comunicazione e una mancata condivisione circa l’attuazione dello stato dei programmi.
Pertanto il perdimere di tale assimetria informativa nei confronti del gruppo consiliare politico da me rappresentato, ci induce a formalizzare esplicita richiesta di una rimodulazione del programma politico.
Alla luce della grave crisi socio – economica che attraversa il nostro paese e la nostra comunità si rende necessaria un azione politica amministrativa più forte ed incisiva facendo scelte come quelle adottate sulle questioni urbanistiche, è utile parlare di sviluppo- occupazione- sociale e vivibilità della città e tutto ciò visto gli enormi ritardi può anche passare attraverso un azzeramento della giunta, una verifica politica e programmatica per aprire una discussione delle tematiche e priorità da affrontare.
In attesa di un Vs. rapido riscontro alla presente porgo Distinti Saluti”.

Ieri,  in spregio a tutte le regole e a quel comunicato, l’UDC non si presenta al Consiglio Comunale, che aveva così accoratamente chiesto. Perché? Lo abbiamo chiesto al presidente del Consiglio Comunale Michele Cerciello.

“Cosa vi devo dire. A me sembra evidente che non c’è accordo tra le forze che sostengono quest‘Amministrazione. Certo chiedere una verifica e un azzeramento della Giunta e poi non presentarsi al Consiglio Comunale è molto strano. Veramente non so cosa  dire. Azzardo, non avendo trovato un accordo con il sindaco, non sapevano cosa dire in Consiglio Comunale?”.

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore