Casalnuovo, richieste di finanziamento in Regione

Redazione

Assessorato alle Politiche Sociali: presentata in Regione la richiesta di finanziamento per la realizzazione di un centro polifunzionale nella frazione di Casarea. Al vaglio della commissione regionale anche i progetti dei giovani casalnuovesi.

CASALNUOVO - Il Comune di Casalnuovo di Napoli, attraverso l'assessorato alle Politiche sociali, retto dall’assessore Antonio Corcione, ha risposto al bando pubblicato dalla regione Campania per accedere ai finanziamenti
per l'attuazione delle attività relative agli Obiettivi Operativi FSE e FESR di competenza dell'AGC 18 (DGR n. 1200 del 03 luglio 2009), che prevedono azioni finalizzate alla realizzazione e gestione di Centri Polifunzionali rivolti a soggetti a rischio di esclusione sociale ed in particolare alla popolazione giovanile. Il progetto, redatto dall'ufficio di piano dell'ambito NA 8 e dal settore patrimonio del comune, prevede, attraverso l'accesso ai fondi europei, il recupero della scuola dismessa della frazione di Casarea, attraverso la creazione di aule didattiche e laboratori dove i giovani del territorio possono effettuare attività di gruppo e contestualmente socializzare tra loro.

Con "LABOR-INTI", questo il titolo del progetto, si intende pertanto creare una vera e propria piazza dei mestieri, dove i giovani possano imparare l'antica arte sartoriale attraverso protocolli d'intesa con gli artigiani e le aziende della moda del territorio. La struttura, così come ben evidenziato nella formulazione del progetto, prevede una propria autonomia energetica attraverso l'installazione di pannelli solari. Una struttura moderna, quindi, ed accessibile, pensata in una frazione del territorio a forte esclusione sociale e spesso isolata dal contesto urbano. La regione Campania per queste linee prevede anche le spese per i costi di gestione del centro.

Altra linea di finanziamento ( fino a 25.000), ed a cui il Comune ha positivamente risposto, è invece quella rivolta a gruppi informali costituiti da almeno 3 giovani del territorio per iniziare un’ attività nel campo del sociale. 4 le proposte progettuali pervenute che puntano alla sfera del sociale: recupero dei minori a rischio, prevenzione e contrasto ai fenomeni di violenza e stalking con particolare attenzione a baby stalking e cyber stalking, attivazione di punti informativi sulle tematiche del lavoro ed infine, sinergia intergenerazionale tra anziani e giovani del territorio sempre nel comparto dell'antica tradizione sartoriale casalnuovese.

A Tal proposito l'assessore al ramo Antonio Corcione dichiara: Con "LABOR-INTI", intendiamo creare una piazza dei mestieri che possa servire a dare l'opportunità ai ragazzi a rischio di esclusione sociale del territorio di apprendere un mestiere. Lo faremo, se il nostro progetto sarà finanziato, in periferia, a Casarea, perchè le politiche sociali devono far diventare le periferie più estreme, centro dell'agire quotidiano di un’amministrazione, recuperando allo stesso tempo un’ antica tradizione del territorio: l'attività sartoriale. Inoltre il comune di Casalnuovo, supportando con il proprio ausilio tecnico i 4 gruppi informali di giovani del territorio, cercherà di dare un’opportunità di auto impiego a ragazzi che hanno voglia di impegnarsi nella sfera del sociale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore