Truffa alle compagnie assicurative, denunciati in 80

Redazione

80 persone, tutte originarie di Caserta e Napoli, denunciate alla Magistratura dai Carabinieri di Assisi. Su di loro l’accusa di truffa ai danni di compagne assicurative. I militari del famosissimo centro umbro hanno scoperto un vasto giro di attestazioni mendaci, con tanto di documenti contraffatti, in base ai quali, i soggetti deferiti in Procura dichiaravano falsamente di risiedere nella città di San Francesco.
 
Motivo?
Risparmiare almeno la metà sul prezzo che avrebbero dovuto pagare se fossero risultati residenti in Caserta o Napoli. Si sa, infatti, che in Umbria le tariffe assicurative sono molto più basse che in Campania. Il giochetto truffaldino falsificando documenti d’identità e patenti di guida, in modo da far risultare residenze un Umbria di gente che, in realtà, vivono altrove.

L’indagine dei Carabinieri assisani è partita dalla constatazione, alquanto sospetta, che tante persone, decisamente troppe, dichiaravano di risiedere nello stesso appartamento. Nel prosieguo degli accertamenti, lo scoperchiamento del pentolone criminale e le conseguenti denunce contro gli 80(finora) protagonisti di questa vicenda, che ha visto regista e complice un assicuratore 55enne della stessa Assisi.
Daniele Palazzo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore