Somma Vesuviana, sospesa la terza edizione del Talent Show.

Redazione

L’assessore D’Avino:"Sono vicino alla gente di Somma, vorrei fare di più per la collettività, ma non puniamo i giovani"

Somma Vesuviana -  Il comitato organizzativo della Vesuvia Pro Loco, a seguito della mancata realizzazione della terza edizione del Talent Show, evento sospeso per motivi di ordine pubblico causa proteste contro il disservizio idrico che da giorni pone in condizioni di disagio la cittadinanza, con tale comunicato intende sottolineare che la Vesuvia è sensibile al problema e crede nelle forme civili di dissenso, quindi organizzate e seguite dai servizi dell’ordine, come un esempio di diritto e democrazia.

"Proprio perchè comprendiamo lo stato di difficoltà in cui versa Somma, volevamo che il nostro palco diventasse per i manifestanti un luogo per spiegare le loro motivazioni, ma non siamo riusciti a trovare una forma di dialogo. Il clima era già acceso e non ci è sembrato utile insistere". Così il vicepresidente della Vesuvia Pro Loco, Nunzio Saviano.

Mentre Tony De Falco, direttore artistico del Talent Show, ha affermato: "Ci è dispiaciuto avvisare in fretta tutti i partecipanti: alcuni provenivano anche da altre regioni. La musica per loro è tutto e quando hanno saputo che l’evento era saltato non l’hanno presa bene".

Quindi sessanta ragazzi sono stati penalizzati. "Ci sono tanti modi per protestare, ma tale atteggiamento ha tolto la possibilità ai nostri giovani di coronare per un paio di sere il sogno di esibirsi nella splendida piazza di Somma Vesuviana" ha commentato rammaricato l’assessore allo Spettacolo, Lello D’Avino. "Sono molto vicino alla gente di Somma che, disperata, giustamente protesta perchè l’acqua è un bene primario, e mi piacerebbe poter fare molto di più di quello che già sto facendo per la collettività.

Questo modo di protesta, contro i giovani, però, non è un canale che condivido, ma il ruolo di amministratore mi porta per dovere ad ascoltare la voce di tutti. E quindi se la richiesta era quella di evitare la manifestazione ne ho preso atto."
"Allo stesso tempo -ha poi continuato- ho riflettuto sul fatto che da più di un mese e mezzo i ragazzi si sono dati da fare per mostrarsi al meglio. Così è stata privata quella delicata parte di società che bisognerebbe sostenere, non ostacolare."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore