Nola, camorra: preso Marcello Di Domenico

Redazione

Capo clan latitante “preso” dai carabinieri mentre prende il caffè nel giardino di una villetta sul mare…

NOLA - I Carabinieri del nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno catturato il latitante Marcello Di Domenico, 48 anni, già noto alle FFOO, ritenuto il capo dell'omonimo clan, detto anche dei “marciulliani”, operante per il controllo degli affari illeciti nell’agro nolano e nelle zone limitrofe.

Il predetto, alla macchia da maggio, era ricercato per violazioni agli obblighi e prescrizioni della Sorveglianza Speciale e per l’espiazione di 2 anni di casa di lavoro, misura di sicurezza conseguente a condanna per associazione per delinquere di tipo mafioso e altro.

E’ stato “scovato” in una villetta sul mare a Castelvolturno (CE) in possesso di un documento falso.
Era nel giardino e stava sorseggiando il caffè del mattino insieme a un suo complice 40enne che gli aveva procurato il rifugio, arrestato per favoreggiamento.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore