V Trofeo La Vigilante

Redazione

Forze di polizia e ragazzi in campo per la MIR. Il Sindaco: ragazzi cercate i veri valori!

SANT'ANASTASIA - Con il patrocinio e il contributo dell’Ente, lo stadio Comunale A. DE Cicco di Sant’Anastasia (NA) accoglierà sabato 11 giugno 2011 il V Trofeo di calcio “La Vigilante”, finalizzato a dare sostegno economico all’associazione di Volontariato ONLUS MIR che opera sul territorio di Sant’Anastasia da più di un decennio con attività di studio assistito e ludico—artistiche rivolte ai minori in disagio sociale.

“Valori e regole devono prevalere su tutto se vogliamo andare controcorrente. Noi adulti, spesso, non siamo di buon esempio per voi ragazzi. Basta con le notizie negative e i gossip, basta con internet che, per come è utilizzato, andrebbe chiuso perché porta voi ragazzi al mutismo. Ci sono tante cose positive, come fare giochi di società, come impegnarsi per il sociale, come il rispettare le regole, come il Trofeo di calcio, come l’essere accanto alla Polizia di Stato, con la quale ho un rapporto forte, e andare controcorrente, studiando e vivendo la vostra gioventù per i valori. Dobbiamo capire che siamo su una strada sbagliata e diamo un cattivo esempio ai giovani – e cito anche lo scandalo del calcio adulto – mentre dovremmo esaltare i momenti positivi che viviamo come comunità. Come amministrazione ci stiamo impegnando in questo e la manifestazione di sabato prossimo è un esempio da sostenere. Il privato, che ha investito in quest’azione benefica e la P.S., la P.M., la Mir e l’Amministrazione con il Trofeo intendono favorire un cambio di mentalità investendo sui giovani formati alla solidarietà, all’altruismo, al vivere civile”. Il Sindaco, Carmine Esposito, nella conferenza stampa di stamane, con al suo fianco il neo-sindaco del consiglio comunale dei ragazzi, Francesca Pia Tufano, ha rivolto questo messaggio soprattutto ai ragazzi della MIR presenti, una rappresentanza dei tanti coetanei impegnati nel quadrangolare di sabato prossimo, inserito nell’ambito del V Trofeo La Vigilante, ben cosciente di parlare a ragazzi che il disagio sociale lo vivono sulla loro pelle e sono, per questo, aiutati dall’associazione di volontariato.

Il Trofeo è organizzato dalla società di vigilanza privata La Vigilante s.r.l., con la collaborazione del Commissariato di P.S. di Ponticelli e della Polizia Municipale di Sant’Anastasia, nonché con il coinvolgimento dei ragazzi della MIR e del primo, secondo e terzo Istituto Comprensivo.
“Il torneo, nato per ricordare il Cav. Salvatore D’Emilio, ha sempre finalità sociali, perché preferiamo investire offrendo ai ragazzi la possibilità concreta di aver fiducia nelle Forze di Polizia. La somma – afferma l’amministratore dell’Istituto La Vigilante, dott. Andrea D’Emilio - che intendiamo devolvere alla MIR è, infatti, destinata alla realizzazione di campi—scuola ed al recupero dei loro ragazzi”.
La manifestazione consiste in un triangolare di calcio a cui parteciperà la squadra del Commissariato della Polizia di Stato di Ponticelli, quella del Comando di P.M. di Sant’Anastasia e quella de La Vigilante. Mentre i ragazzi della MIR sfideranno in un quadrangolare gli alunni dei tre Istituti Comprensivi locali.

Premi per tutti, oltre alle coppe per i primi classificati. E una grossa sorpresa per il pubblico: due mountain bike ed un corso di guida su mini-moto, offerti dalla ditta Schiano e dal Motor Club Napoli, saranno sorteggiati tra i presenti allo stadio.
Coinvolti ed impegnati nella manifestazione il vice questore del Commissariato P.S. di Ponticelli, dr. Luciano Nigro; l’ass. allo Sport, dott. Ciro Castaldo; l’assessore alla P. M. Vito De Lucia; l’ass. alla P.I. Vesuska Zucconi; l’Amministratore I.V.P. La Vigilante, dott. Andrea D’Emilio; la sotto-commissario Maria Maione, l’allenatore della Mir/Ispettore Capo, Valerio Marciano; il Comandante della P.M., dott. Fabrizio Palladino; il ten. Antonio Carotenuto e la Commissione Pari Opportunità che “ha patrocinato l’evento, soddisfatta di vederlo realizzare nel nostro stadio, perché è importante insistere nel dare messaggi di solidarietà e non violenza. Invito – afferma la Presidente Francesca Beneduce - tutta la cittadinanza a partecipare alla manifestazione e ad esprimere il grande cuore che contraddistingue i nostri cittadini”.

E’ dell’ispettore capo Valerio Marciano (Commissariato di PS di Ponticelli), non nuovo a queste iniziative, l’idea del Trofeo a scopo sociale, al quale dedica parte del suo tempo “per allenare – afferma l’ispettore - sull’erba dello stadio De Cicco i ragazzi della Mir e trasmettere loro il senso della “polizia di prossimità”, utilissima alla prevenzione ed alla formazione dei giovani. Non a caso i ragazzi della Mir indosseranno per il torneo di calcio i colori della P.S. Dovremmo tutti essere così portatori di valori, tanto da far scomparire gli arresti”.
Il Trofeo inizia alle otto e trenta. Palla a centro alle nove e quindici con l’incontro di calcio (45 minuti) tra la P.S. e la P.M.; poi sarà la Vigilante a sfidare alle 10,15 la perdente del primo incontro; a seguire il terzo e ultimo incontro, con la premiazione per il terzo e secondo posto in classifica. Alle 12,45 (per 30 minuti) si sfidano a calcio i ragazzi della Mir e del primo I.C.Ten. M. De Rosa; poi sarà la volta dell’I.C. Elsa Morante e dell’I.C. D’Assisi. Si riprende alle 17,00 per la finale del terzo e quarto posto dei ragazzi, poi le altre finali e le premiazioni - in programma per le 19,00 - a favore di tutti i partecipanti ai tornei di calcio e delle terne arbitrali. Chiude la manifestazione il sorteggio fra il pubblico presente alla stadio delle due bici e del corso di guida.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore