Manomette il cronotachimetro del suo t.i.r

Redazione

Autotrasportatore multato per 4.000 euro

Guai giudiziari in vista per un autotrasportatore napoletano che, ‘beccato’ da una pattuglia di Agenti della Polizia Stradale di Campobasso alla guida di un T.I.R. del quale aveva manomesso il cronotachigrafo, ha rimediato una denuncia a piede libero presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Campobasso. Parliamo del 44enne R.G., che è stato fermato e controllato mentre, al volante del pesante automezzo, percorreva il tratto della Statale 647 “Bifernina” ricadente nel territorio comunale di Castropignano.
 
Durante l’azione di controllo operata dai poliziotti campobassani, è stato accertato che l’uomo, che prestava lavoro per una ditta individuale della provincia di Caserta, aveva fatto in modo da impedire la normale e corretta di trasmissione dei dati circa i tempi di lavoro e di riposo tra la centralina de mezzo che pilotava e il dispositivo(cronotachigrafo) che registra tempi e velocità di guida oltre alle distanze percorse. Sul T.I.R. condotto dall’autotrasportatore partenopeo, infatti, sono state ritrovate due potenti calamite(2 per 6 cm. ognuna), che, disposte ad arte, interrompevano o, se vogliamo, governavano a piacimento la regolare trasmissione dei dati di preventivi di imprevisti da incidenti stradali tra l’automezzo stesso e il cronotachimetro su di esso montato onde procedere al necessario controllo dei dati sui chilometri e le distanze percorse e, quindi, anche sulle velocità di percorrenza, nonché delle tempistiche di lavoro e riposo dei conducenti.

L'intervento operato
dai Poliziotti sanniti si è concluso con il sequestro di entrambe le calamite e con il conseguente deferimento in Procura dell'autista targato Napoli, che dovrà rispondere di violazione di sigilli e danneggiamento di apparecchi destinati a prevenire disastri o infortuni sul lavoro, delitti, questi, che prevedono la reclusione fino a cinque anni, e con il ritiro della carta di circolazione e della patente di guida al suo conducente, nei cui confronti, oltretutto, sono state accertate infrazioni amministrative che sfiorano i quattromila Euro. Ma, non è finita. Nei confronti di R.G. sono stati decretati anche la decurtazione di 10 punti dalla patente di guida e l'obbligo di sottoporre a verifica straordinaria l'apparecchio cronotachigrafo, in dotazione al suo automezzo, presso officina autorizzata. Ovviamente, parte delle sanzioni sono state estese al datore di lavoro dell’autista fermato, controllato e multato ad opera della Polstrada campobassana
Daniele Palazzo
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250