Escursionista napoletano finisce in una scapata

Redazione

Escursionista napoletano, in gita bel Parco Nazionale d’Abruzzo, si infortuna finendo in una scapata.

E’ ricoverato presso l’Ospedale di Avezzano(Aq) l’escursionista napoletano rimasto ferito per un infortunio occorsogli mentre, con un gruppo di amici, era in gita sulle alture della Camosciara, nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Si tratta del 38enne A.A., che, procedendo lungo il sentiero che porta alla sommità della Camosciara, in compagnia di una comitiva di appassionati di tutto quello che è escursionismo, montagna ed aria salubre, è finito in un crepaccio, procurandosi escoriazioni in ogni parte del corpo e una serie di fratture alle ossa  del bacino.

Un attimo di distrazione o una imprevedibile fatalità e l’uomo perde l’equilibro, precipitando nel vuoto. A dare l’allarme un compagno di cordata dell’infortunato, che ha prontamente chiamato il 118. I soccorsi attivano tempestivi. Sul posto, un’eliambulanza, con la quale l’amante partenopeo della montagna, dopo essere stato tirato su dalla voragine in cui era precipitato, è stato trasportato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Avezzano. Qui, è stato sottoposto a tutte le cure del caso.
 
Le sue condizioni, pur serie, non sono apparse preoccupanti. Il fuori programma, forse dovuto ad una lastra di ghiaccio, sulla quale A.A. sarebbe scivolato, è avvenuto a 2000 metri di altezza, in territorio del Comune di Civitella Alfedena. Nel mentre i soccorritori completavano il loro lavoro, i compagni di escursione del 38enne napoletano hanno trovato ospitalità nel rifugio di Forca Resuni. 
Daniele Palazzo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250