Trentatre persone truffano la “Sara Assicurazioni”

Redazione

Trentatre persone, tra cui un Carabiniere di Cisterna di Latina e diversi automobilisti delle province di Napoli e Caserta(nel novero dei destinatari del provvedimento giudiziario e quo, figurano anche un piccolo numero di residenti in Velletri e nella stessa Cisterna), rinviate a giudizio per truffa aggravata ai danni della “Sara Assicurazioni”. Il provvedimento è stato emesso dall’Organo di competenza del Tribunale d Latina, che ha fissato per la mattinata del 29 novembre prossimo l’inizio del relativo dibattimento.

I fatti ascritti agli imputati risalgono al 2005. Secondo gli inquirenti, la “mente” della presunta truffa sarebbe il militare cisternense, che, per un corrispettivo di cento Euro, avrebbe dato opportunità a diversi automobilisti campani di stipulare contratti assicurativi a prezzi vantaggiosi e decisamente più contenuti di quelli dovuti. Tutto regolare, tranne l fatto che la cosa sarebbe avvenuta attraverso la presentazione di documenti attestanti la falsa residenza nei Comuni di Cisterna, Terracina e Gaeta, dei nuovi clienti della società assicurativa in parola.

L’inganno, però, è stato scoperto da personale specializzato al servizio dello stesso soggetto assicurativo gabbato, che, informato la loro dirigenza aziendale di quanto era accaduto, hanno posto le basi per il deferimento in Procura e il conseguente rinvio a giudizio del braccio esecutore della truffa e degli altri trentadue imputati.
di Daniele Palazzo
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore