Due anni per tentata rapina

Redazione

Rapinatore cervinese condannato a due anni di reclusione con sospensione della pena

Accusato di tentata rapina e lesioni personali ai danni di due anziani fratelli di Apollosa, in provincia di Benevento, è stato condannato a due anni di reclusione, con sospensione della pena, Gaetano Visco, il 50enne di Cervino che, nello scorso dicembre, si era reso protagonista, insieme ad un complice, di un’azione predatoria, conclusasi non proprio seconda le sue intenzioni, contro una coppia di arzilli vecchietti del caratteristico centro sannita. Ad infliggergli la condanna il Giudice per l’Udienza Preliminare del Tribunale di Benevento, Flavio Cusani.

Circa quattro mesi fa, l’uomo, con l’ausilio di un suo compagno di malaffare, si era introdotto, a volto scoperto e disarmato, nella casa di due anziani germani di Apollosa, minacciandoli ed aggredendoli violentemente al fine di farsi consegnare tutto il denaro contante e gli oggetti preziosi custoditi in casa. A vanificare il suo progetto criminale l’inattesa reazione delle sue vittime, che, pur colpite alla testa(successivamente ricoverate presso l’Ospedale “G.Rummo”, di Benevento, saranno giudicate guaribili in sette giorni), reagirono, chiedendo aiuto e, quindi, mettendo in fuga i loro aggressori. Non solo.

La loro dettagliatissima descrizione dell’accaduto e delle linee somatiche del tandem di delinquenti protagonisti dell’atto delinquenziale in parola ai Carabinieri della Stazione di San Leucio del Sannio, prima, e a quelli della Compagna di Montesarchio, poi, portò all’arresto e, dopo il rituale del riconoscimento, all’incriminazione e alla conseguente condanna del malvivente cervinese. 

Daniele Palazzo
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore