Brusciano, Gigli: progetto educativo dell'Associazione Giglio Ortolano

Redazione

Per la Festa dei Gigli di Brusciano un originale progetto educativo dell’Associazione Giglio Ortolano 1875. Domenica 10 aprile la rituale questua.

BRUSCIANO - L’Amministrazione comunale di Brusciano, guidata dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano, con delegato Presidente Festa dei Gigli il Consigliere comunale Nicola Di Maio, ha predisposto l’addobbo speciale del corso di Via Semmola per abbellire le sfilate delle Bandiere dei Gigli che da domenica prossima inizieranno presentarsi ufficialmente al pubblico per l’anno 2011.

Le Associazioni con Comitati dei Gigli partecipanti sono 5: Croce, Gente re Parulane, Gioventù, Ortolano 1875 e Passo Veloce, ognuna di esse con un originale progetto.  Domenica 10 aprile con l’Ortolano si apre la serie delle questue. Per la Festa dei Gigli di Brusciano, 136esima edizione a far data dall’evento miracoloso di Sant’Antonio si Padova, in Vico Tre Santi, il 13 giugno 1875, l’Associazione Giglio Ortolano ha richiesto il contributo artistico degli studenti di Brusciano presso gli Istituti Comprensivi Statali “Guido De Ruggiero”, dirigente dott. Salvatore Ricci ed “Eduardo De Filippo”, dirigente dott. Giuseppe Nappi.

“L’Arte è … Festa” è il titolo del progetto che come da regolamento prevede che i lavori scolastici finali, in numero di 14, realizzati su tele dimensionate cm. 100 per 80, impiegando colori acrilici, tutti materiali forniti dalla stessa Associazione Ortolano 1875.
Il regolamento prevede che queste opere saranno “incastonate in una sorta di galleria artistica e formeranno parte integrante del vestimento in carta pesta del giglio, caratterizzato anch’esso dalle trame dello stile ‘barocco’, e quindi, resteranno esposte d'innanzi al giglio per l'intera settimana dei festeggiamenti, che andrà dal 21 al 30 agosto p.v.” ed infine ogni alunno si vedrò assegnare durante la settimana della Festa dei Gigli 2011 una borsa di studio.

L'Associazione culturale no-profit Giglio Ortolano 1875, neopresidente Vincenzo Ruggiero e l'intero staff del 201:presidente, Fiore D’Amato e Famiglia; presidente onorario, Giovanni Marino; padrini, Antonio, Vinvenzo Guarino e Famiglia; tesoriere, Vincenzo Cerciello; la Società; Giseppe Addeo, Antonio Castaldo, Fioravante Cerciello, Luigi D’Amato, Nicola De Falco, Antonio Di Maiolo, Marioa Passaro, Franco Pirozzi, Antonio Ruggiero, Vincenzo Ruggiero, Pietro Sessa, Pino Sessa e Bernardo Tramontano; la Paranza Brusianese I Volontari dal 1978; il comandante del Giglio, Luigi D’Amato, progettista del Giglio, Pasquale Terracciano , la Divisione Musicale Barrese "La Manco’s" del maestro Franco Manco, i cantanti, Salvatore Minieri e Luigi Abate, i parolieri, Raffaele Giordano e Pino Esposito; Service audio di Raffaele Lieto detto 'O Zuccularo
L’invito alla Cittadinanza è per domenica 10 aprile per assistere alla rituale “ Questua e Sfilata della Bandiera”. La Santissima Messa è celebrata da S.E. Mons. Luigi Travaglino, nella chiesa Santa Maria Delle Grazie, dopo il rito della processione per il Paese con raccolta in via Semmola per l’omaggio ai caduti di tutte le guerre.

Il sociologo Antonio Castaldo coglie “la continuità della festa nel testimone che passa tra le generazioni. Emblematica è in questo caso la famiglia D’Amato di cui Fiore morto proprio un anno fa in tragiche circostanze. Nel suo ricordo il figlio Luigi, Consigliere comunale ed il nipote, Fiore junior, si propongono nell’agone giglistico emulando la leggendaria figura di papà e nonno, Sciurillo, storico capoparanza dei Volontari”.
E così similmente in altre associazioni e comitati che garantiscono il perpetuarsi della Festa dei Gigli di Brusciano con il popolo ad acclamare giubilante sotto il segno religioso di Sant’Antonio di Padova.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore