Marigliano, il d.g. Giuseppe Romano si dimette

Redazione

Il direttore generale Giuseppe Romano lascia l'incarico al Comune di Marigliano per la sua professione

MARIGLIANO - Il direttore generale, Giuseppe Romano, ha lasciato l’incarico. In una nota,
protocollata questa mattina al Comune di Marigliano, il noto amministrativista ha rassegnato le proprie dimissioni.
Motivo: dal palazzo di città trapela che le ragioni siano di natura  professionale e che Romano abbia preferito il ruolo di avvocato a quello di
direttore generale. Il sindaco Antonio Sodano ha dichiarato: sono molto dispiaciuto per queste dimissioni, che non posso fare altro che accettare, visto le motivazioni. Non conoscevo prima il direttore, ma dopo questo periodo in cui abbiamo lavorato gomito a gomito mi sento di dire che considero Giuseppe Romano una delle persone più pulite che abbia mai conosciuto, un uomo leale, un fratello.

Intanto però c’è anche chi sostiene che i motivi siano di natura politica inerenti a questioni sorte sulla cittadina di Brusciano,  dove
Romano candidato sindaco era stato sconfitto dal suo omonimo Angelo Antonio  Romano. Sta di fatto che però Romano questa mattina ha deciso di lasciare  definitivamente il palazzo di città rinunciando a quella poltrona che aveva  suscitato un vespaio di polemiche.

L’opposizione, infatti, aveva denunciato incompatibilità tra il doppio incarico ricoperto dal city manager,  che non
aveva mai rinunciato a svolgere la sua professione privata. Duri gli attacchi
del Partito Democratico. I Verdi avevano anche chiesto l’intervento del
prefetto. Il movimento politico Oxigeno nella persona di Saverio Lo Sapio aveva
puntato l’indice anche contro un debito fuori bilancio maturato al Comune e che
riguardava proprio una parcella che doveva essere liquidata allo stesso Romano.
Un provvedimento, che, stando alla denuncia, era firmato dallo stesso Romano per
liquidare se stesso. Senza contare che si trattava di una parcella doppione che
da poche migliaia di euro nel frattempo era diventata di circa 120 mila euro.

Era stato, infatti, l’allora commissario prefettizio a bloccare il pagamento
chiedendo di fare chiarezza sulla vicenda denunciando l’accaduto. Nel
frattempo si insediò la Giunta di centrodestra che nel 2009 nominò Romano
direttore generale trovandosi di fronte a questo debito fuori bilancio che
riguardava lo stesso city manager. 
 

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Lombardi Immobiliare
test 300x250
In Evidenza
test 300x250