Nola, la Cgil sostiene il Comitato del Villaggio Preistorico

Redazione

NOLA - La Camera del Lavoro Metropolitana di Napoli ha condiviso e sostenuto le ragioni e le iniziative del Comitato promotore "Salviamo il Villaggio Preistorico di Nola" (la cosiddetta "Pompei della Preistoria"). "Il Villaggio, risalente all'età del Bronzo (2000 a.C.), seppellito e salvato nei millenni grazie ad un'eruzione del Vesuvio, detta delle Pomici di Avellino (1860 a.C.), corre oggi, alla luce dei gravissimi eventi di questi ultimi giorni, il rischio di essere cancellato per sempre nella colpevole indifferenza del Ministro Bondi, del Presidente della Regione Campania, Caldoro e di quello della Provincia,Cesaro".Il Villaggio Preistorico di Nola, scoperto dagli archeologi nel corso di alcuni scavi avviati in loco nei primi anni del secolo, divenne negli anni successivi un forte attrattore turistico nonostante la totale assenza di una strategia di valorizzazione dei beni culturali, archeologici ed artistici dell’area nolana.
Dal mese di giugno 2009 il sito è stato chiuso al pubblico nel colpevole disinteresse generale.

La Cgil di Napoli e di Nola hanno aderito sin dal primo momento alle iniziative promosse dal Comitato ed accolto l’invito a raccogliere le sottoscrizioni alla petizione indirizzata al Presidente della Repubblica on. Giorgio Napolitano ed hanno impegnato tutte le strutture a sostenere le iniziative finalizzate ad ottenere un immediato intervento dei livelli istituzionali. Nonostante ciò, a tutt’oggi, l’inerzia delle istituzioni preposte è totale e colpevole. Il rischio della definitiva perdita di questo prezioso sito, unico nel suo genere, oggi diventa più che mai reale per responsabilità di Regione e Ministero, i quali nonostante le continue sollecitazioni ad intervenire con urgenza nulla hanno fatto per salvaguardare un bene che può anche diventare un volano strategico per lo sviluppo occupazionale, sociale, culturale ed economico dell'intera Area Nolana".

La Camera del Lavoro di Napoli e la Cgil di Nola condividono e sostengono le richieste avanzate dal Comitato nella riunione che si è tenuta il giorno 3 gennaio 2011. In particolare si valuta positivamente la richiesta di un Consiglio Comunale Straordinario di Nola per concordare le iniziative indispensabili finalizzate a mettere in sicurezza il sito e a promuovere un tavolo di concertazione fra i livelli istituzionali interessati: Regione, Provincia, Comune, Sovrintendenza e una rappresentanza del Comitato.
Indispensabile appare uno studio di fattibilità con le Università al fine di produrre analisi e progetti altamente qualificati.

 Segreteria Camera del lavoro di Napoli e Cgil Area Nolana

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore