Avvisi bonari, meno cartelle esattoriali

Redazione

Bene il condono, rafforzato l’ufficio tributi

SANT'ANASTASIA - Risparmio in vista per i contribuenti: non ci saranno più le cartelle esattoriali, ma degli avvisi bonari, con il meccanismo di incasso simile a tutti gli altri tipi di pagamento a canone. La tassa ordinaria 2010 sui rifiuti solidi urbani non verrà più riscossa con l’immediata formazione di ruolo principale e della cartella esattoriale, bensì mediante l’affidamento ad Equitalia Polis s.p.a. dell’attività di emissione preventiva di avvisi bonari (c.d. “G.I.A.”), da inviare ai contribuenti in posta prioritaria (non gravati da spesa di notifica alcuna, a differenza della cartella esattoriale che, attualmente, prevede un compenso di € 5,88), che conterranno gli stessi modelli di pagamento utilizzati per le cartelle esattoriali (modelli RAV).

Se il contribuente
non provvederà ad ottemperare ai pagamenti alle scadenze prestabilite, si vedrà notificata la cartella esattoriale per il totale o la restante parte del tributo non incassato da Equitalia Polis. “Abbiamo cercato di far prevalere l’idea di un risparmio a favore dei contribuenti. L’imposta sarà sempre dilazionabile e soprattutto si risparmieranno i costi di notifica delle cartelle, cioè circa € 6,00.
 
Il provvedimento – afferma l’assessore Armando Di Perna – permetterà a circa 7.500 nuclei familiari di risparmiare i costi a loro carico delle cartelle esattoriali già a partire dal 2011 per l’ammontare complessivo di € 50mila circa. Intanto procede con successo l’adesione al condono relativo alla cosiddetta rottamazione delle cartelle esattoriali e per questo ho rafforzato l’ufficio tributi fino a dicembre.

L’ufficio, infatti, sarà a disposizione dei cittadini anche per accompagnarli nel percorso relativo al condono, alla tipologia di tributo da rottamare, spiegherà l’effetto del condono e si preoccuperà anche di raccogliere le istanze di adesione di quei cittadini che non hanno la possibilità o la dimestichezza nel fare i relativi fax ad Equitalia. Dare più tempo ai cittadini di utilizzare il condono fino a novembre, per chi rateizza, è stata una scelta giusta e permette sanare in maniera definitiva ogni tributo pendente, con una scelta libera e volontaria di mettersi in regola”.

La rottamazione, “definizione agevolata dei tributi locali”, riguarda tutti i ruoli approvati e resi esecutivi alla data del 31/12/2003 e comprende quasi tutte le entrate (tributarie e non) dell'ente, ovvero: ICI, Tarsu, Tosap, Iciap, Imposta pubblicità). Sanare la propria situazione debitoria è possibile fino al 30 novembre, pagando al Concessionario Equitalia Polis due rate (la seconda entro il 31.12.2010) o un’unica rata a novembre.
Effettuato il pagamento è importantissimo, utilizzando il retro della nota sulle cartelle esattoriali, manifestare la volontà di aderire alla definizione agevolata ed inviare un fax al n. 081-3616548.

Giuseppe Piscopo


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore