Somma Vesuviana, Rete Sociale per la Legalità e Centro Ascolto

Redazione

SOMMA VESUVIANA - Il Pioppo è un'associazione senza scopo di lucro che opera sul territorio di Somma Vesuviana da quasi trent’anni e che attraverso le sue strutture di accoglienza, i servizi per la lotta al disagio giovanile e all'emarginazione sociale, l'azione di formazione condotta nelle scuole, la lotta alle mafie e alle camorre, l'apertura ai problemi dell'immigrazione e del carcere si interessa dei problemi connessi all'emarginazione sociale e ai percorsi di esclusione sociale.

Forte è la consapevolezza che oggi la risposta a questi problemi non può che essere integrata con il territorio e le sue risorse pubbliche e private; da qui nasce la volontà di costituire “ una rete sociale per la legalità”.
A Somma Vesuviana la Rete è stata promossa da un intero quartiere per condividere un nuovo modello di comportamento “ETICO” da contrapporre alla scarsa cultura della legalità che è all’origine di comportamenti devianti.

La rete
è impegnata nell’educazione dei bambini, dei giovani e degli adulti: educare significa fare il difficile sforzo di richiamare alla coerenza e al rifiuto di ogni forma di illegalità. La lotta all’illegalità e alle Mafie deve essere miglioramento della qualità della vita, ma anche ristoro dell’anima.
Il Coordinamento di Enti pubblici, del Volontariato e del privato sociale no-profit di Somma Vesuviana nasce, quindi, dall’esigenza di ripudiare il compromesso morale, la complicità, l’indifferenza della contiguità con il crimine.

La legalità non deve essere solo un concetto astratto di formale conformità al dettato di norme, ma movimento culturale, sociale, associativo e morale che coinvolga tutti (cittadini e pubblici amministratori) e che abitui a sentire il fresco profumo della libertà e della giustizia.
La Rete Sociale per la Legalità di Somma Vesuviana per prima cosa promuove l’istituzione di un Centro di Ascolto per la prevenzione del disagio di adolescenti, giovani e famiglie e di uno Sportello per la prevenzione della violenza sulle donne.

Il disagio adolescenziale ed il malessere diffuso tra i giovani, a livelli ormai preoccupanti, impongono il dovere di attuare concreti provvedimenti per cercare di ridurne e, se possibile, di eliminarne le cause.
Il Centro Ascolto cercherà di stabilire una relazione accogliente con i ragazzi, per riflettere e ripensare alle esperienze e agli incontri che avvengono nelle loro vite, affrontando insieme i dubbi e le difficoltà, imparando a convivere con le emozioni, spesso inquietanti, che possono nascere e coinvolgendo i genitori nel percorso di crescita dei loro figli.

La violenza contro le donne è un problema mondiale ancora non sufficientemente riconosciuto e denunciato, così come confermato da ricerche e studi condotti a diversi livelli e contesti. È un fenomeno che coinvolge donne di ogni estrazione sociale e di ogni livello culturale e sociale.
Lo Sportello d’ascolto ed accoglienza potrebbe essere il luogo in cui ogni donna in momentanea difficoltà dovuta a qualsiasi forma di violenza possa trovare ascolto e confronto con altre donne attraverso colloqui telefonici e personali.

Uno spazio capace di accogliere le donne, con le relative richieste d’aiuto, ma soprattutto un luogo capace di promuovere una cultura preventiva e/o orientata alla slatentizzazione dei fenomeni di violenza sulle donne.
Già più di dieci Enti e Associazioni hanno aderito alla Rete sociale per la Legalità e sottoscritto un Protocollo d’Intesa.
Vi Aspettiamo il 21 ottobre per l’inaugurazione!!!!!
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250