Grandi pulizie alla stazione di Scisciano

Simone Ottaiano

L’associazione Ya Basta! in prima linea nella giornata di pulizia dedicata al recupero dei locali della ex Stazione Vesuviana

SCISCIANO - Domenica 10 Ottobre, a Scisciano, è accaduto qualcosa di insolito. Un gruppo di ragazzi si sveglia di buonora, si arma di guanti, scope, palette e sacchi della spazzatura e si avvia verso la stazione della ex Circumvesuviana, decisi a ripulirla. Sono i ragazzi di Ya Basta! che, assieme ad alcuni membri di altre associazioni, hanno risposto prontamente all’appello lanciato dalla Federazione della Sinistra attraverso un manifesto affisso negli scorsi giorni lungo le strade del paese.

Chiaro e diretto e il messaggio espresso: un invito alle associazioni locali e a tutti i cittadini a diventare protagonisti del tentativo di recupero di uno spazio pubblico, da nove anni abbandonato e divenuto una vera e propria discarica a cielo aperto. Fin ora nessuno si era preoccupato della sorte di questo luogo, i ragazzi di Ya Basta!, invece, sono stati i primi ad accogliere l’invito a riappropriarsi di uno spazio che, così come è stato fatto in diversi comuni del vesuviano, potrebbe essere trasformato in una struttura utile alla comunità, come un asilo o un centro di aggregazione.
 
Domenica mattina oltre 30 ragazzi, con i pochi mezzi a loro disposizione, hanno spostato cumuli di detriti, pulito i locali della stazione da macerie e da ogni sorta di rifiuti, rimosso erbacce e piante (tagliate qualche giorno prima da un’impresa assunta dal Comune, che evidentemente si era passato una mano per la coscienza) cresciute dove un tempo correvano i binari. Per Ya Basta!, associazione che da poco ha aperto la sua nuova sede in via Roma a Scisciano, tale azione rappresenta il continuum ideale delle tante attività svolte a favore dell’ambiente e che avevano avuto la massima espressione nella creazione dell’Ospedale delle Piante presso il giardino del Centro Coletta a San Vitaliano.
 
L’Ospedale delle Piante purtroppo oggi non esiste più, in quanto l’Amministarzione Comunale di San Vitaliano ha deciso di trasformare i locali del Coletta in una ludoteca, costringendo i numerosi iscritti all’associazione a cercare una nuova sede, ma soprattutto a non poter più curare il giardino che con tanta fatica erano riusciti a ridonare alla comunità. Si è dunque abbandonato l’originario progetto, dimenticato quanto fatto dall’associazione Ya Basta!, e lasciato un prezioso spazio verde nella stessa incuria in cui versava prima dell’arrivo dei volenterosi ragazzi.

Iniziativa certamente nobile e utile quella della ludoteca, ma se il prezzo da pagare per la sua realizzazione è il contributo al danneggiamento del verde pubblico, ne varrà davvero la pena? Ad ogni modo i ragazzi di Ya Basta! proseguono per la loro strada, sicuri che il loro disinteressato amore per il territorio in cui vivono sarà prima o poi apprezzato dalle istituzioni, e perché no, forse proprio dall’Amministrazione Comunale di Scisciano.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250