Marigliano, esplode bombola a gas in abitazione.

Andrea Amato

Molti danni strutturali al piano terra dell'abitazione

MARIGLIANO - Momenti di panico si sono vissuti domenica, intorno alle 6 del mattino, nella zona più esterna del centro storico cittadino, non lontano dalla statua di San Sebastiano “sul Ponte”, per lo scoppio di una bombola di gas per uso domestico.
 
L’esplosione,
avvenuta in un’abitazione di via Pasquale Nicotera, ha provocato danni strutturali soltanto al piano terra della casa. La bombola, infatti, è scoppiata in un ambiente posto al pianterreno, il cui ingresso dà sul cortile interno. Non ci sono state lesioni alle vicine strutture.
Il proprietario stava accingendosi ad accendere i fornelli della cucina, come ogni mattina per preparare il suo caffè, quando improvvisamente si è verificata la deflagrazione.
 
Il malcapitato
signore ha riportato ferite da ustione al volto. Da lì a poco è arrivata l’ambulanza coi soccorritori. I vigili del fuoco, invece, a detta della stessa proprietaria dell’edificio colpito, sarebbero stati non proprio tempestivi nel recarsi sul posto. Nell’attesa che i pompieri arrivassero, crescevano intanto l’ansia e il panico tra i proprietari e tutti i vicini accorsi. Se non domato in tempo, si temeva che l’incendio avrebbe potuto causare un’ ulteriore e più forte esplosione.
 
Così, volendo scongiurare altri possibili guai, alcuni vicini si sono improvvisati vigili del fuoco, pompando acqua dal pozzo della casa. All’arrivo degli uomini del 115 gran parte dell’incendio già era stato estinto. Le cause dell’incidente sono ancora da accertare.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore