LA ZEZA CONTRO LA CASSAINTEGRAZIONE DEGLI OPERAI FIAT DI POMIGLIANO D'ARCO

Redazione

Solidarietà del premio nobel Dario Fo e di Franca Rame: "Il lavoro è un diritto. Non si può calpestare la dignità
degli operai che devono vivere e non sopravvivere”
Carnevale popolare all'insegna della protesta per sostenere la vertenza degli operai della Fiat auto di Pomigliano d'Arco. In piazza la tradizionale Zeza, la maschera figlia di Pulcinella, che ha attraversato tutte le strade di Pomigliano. Al grido di "Facimme ammuine pò lavoro" è stato effettuato uno scrupoloso volantinaggio per mettere al corrente la città della drammatica situazione degli operai pomiglianesi, circa 5000, già messi in cassa integrazione da mesi.

 Venerdì ci sarà una grande manifestazione a cui prenderanno parte anche gli studenti. Solidarietà da parte dei coniugi Franca Rame e di Dario Fo, premio nobel per la letteratura:"Il lavoro è un obbligo. Calpestare la dignità degli operai che hanno diritto a vivere e non a sopravvivere è un grande sacrilegio".

In piazza i cantori e gli artisti storici della tammurriata, nata all'ombra delle grandi fabbriche per dare voce alla contestazione operaia: Marcello Colasurdo, Zeza, Angelo De Falco, Pasquale Terracciano e Enzo La Gatta. Tutti insieme nel giorno di Carnevale per sensibilizzare la gente a scendere in piazza in occasione della grande manifestazione di protesta prevista per venerdì.
 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore