AGGREDISCONO CARABINIERI E UFFICIALE GIUDIZIARIO

Redazione

POMIGLIANO D'ARCO - Il trentanovenne Michele Marsei e il ventisettenne Carlo Serpico, entrambi del luogo, zona centro storico, definiti, dagli inquirenti, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per resistenza e per lesioni a pubblico ufficiale.

Ad ammanettarli, i carabinieri della locale stazione, nell'ambito di attività ordinarie, coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna, al comando del Capitano Orazio Ianniello.

I militari dell'Arma sono intervenuti a causa di una lite intercorsa tra i due uomini e l'ufficiale giudiziario che stava procedendo al sequestro di una Smart di proprietà di uno dei due. Anche i carabinieri sono stati aggrediti mentre tentavano di riportare la calma tra i presenti, tanto che sono stati a ricorrere a cure mediche per traumi vari giudicati guaribili in tre giorni.

Gli arrestati sono stati, invece, trattenuti in camera di sicurezza in attesa di rito direttissimo, da celebrare al Tribunale di Nola.
L.M.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250