Marigliano, progetto “Punto e Accapo” per una nuova cittadinanza attiva

Redazione

Quello che segue è un resoconto redatto dalle volontarie dell’associazione “Ambiente Azzurro Agronolano” per raccontare la loro esperienza in “Punto e Accapo”, progetto di educazione ambientale realizzato con il patrocinio della Regione Campania.

«Siamo un gruppo di donne volenterose, facciamo parte dell’associazione “Ambiente Azzurro Agronolano”. Siamo state coinvolte in alcune attività che l’associazione ha proposto e realizzato per l’anno sociale 2008/2009: “Natale insieme” a Somma Vesuviana, “Sagra della Patata Novella” e “Incontro sul gusto” a Faibano di Marigliano, “Festival della Canzone dei Giovani Emergenti” a Lausdomini (Marigliano), “Festa dell’estate Algida” a Caivano. Adesso partecipiamo al progetto di educazione ambientale “Punto e Accapo”, che ha intenzione di formare un gruppo di cittadini con il compito di diventare sentinelle ambientali ed è suddiviso in vari incontri.

Abbiamo partecipato alle lezioni del geologo dott. Mario Coppola che ci ha parlato delle falde acquifere presenti nel sottosuolo del nostro territorio e ci ha spiegato come potremmo evitarne l’inquinamento. Con il dott. Antonio D’Amore, invece, abbiamo discusso sulla formazione di un gruppo di volontariato ambientale per il controllo e la salvaguardia del nostro territorio. Ora ci apprestiamo a seguire le lezioni della giornalista dott.ssa Mariangela Barretta che ci ha spiegato come scrivere un articolo di giornale.

Non sono mancate le escursioni sui Regi Lagni con il prof. Michele Quartucci durante le quali ci siamo soffermate su un particolare canale: il Lagno Frezza, che ospita alcune sorgenti d’acqua le quali consentono la vita nel canale. Durante i prossimi incontri, elaboreremo un progetto che ci renda protagonisti e operatori ambientali consapevoli, rendendo proprio il Lagno Frezza un luogo frequentabile per la comunità residenziale, un luogo dove fare sport e attività legate al tempo libero; attività che non siano, ovviamente, quelle di deturpare ed inquinare. Il tempo delle parole ormai è finito, bisogna passare alle azioni per poter rendere fattibile un futuro senza degrado nella nostra Marigliano».

Associazione “Ambiente Azzurro Onlus- Delegazione dell’ agro nolano”.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore