PRIVATIZZAZIONI E CORRUZIONE SCHIACCIANO LA SANITÀ

Redazione

La gestione della sanità assorbe oltre l’80% dei bilanci finanziari delle Regioni, rivelandosi però uno dei settori più esposti agli sprechi, in un quadro di corruzione diffuso. “In particolare l'accertamento del pagamento di tangenti e' correlato ad artifici ed irregolarita' connesse a fattispecie della più diversa natura..” aveva denunciato il procuratore generale della Corte dei Conti F. Pasqualucci, già nella relazioneper l'inaugurazione dell'anno giudiziario 2008.

Nella relazione di quest’anno 2009 viene evidenziato come il sistema di finanziamento della sanità si sia inceppato. Consistenti accumuli di debiti nei confronti dei fornitori ed un continuo ricorso ad anticipazioni inestinte a fine anno, stanno contribuendo a peggiorare i conti della sanità, costituendo una fonte alternativa di finanziamento, assai costosa, cui hanno fatto ricorso molte Regioni.

Apprendiamo che le Asl hanno il “vezzo” di pagare i fornitori in ritardo, e poi i fornitori applicano la mora per il ritardato pagamento. Con la conseguenza che "risultano giacere presso le Asl richieste di interessi per centinaia di migliaia di euro". Impennata delle esternalizzazioni dei servizi nella nostra Regione. Assistiamo ad un continuo aumento della spesa in favore delle strutture private accreditate, all’aumento dei posti letto nelle cliniche private convenzionate, mentre diminuiscono i posti letto negli ospedali pubblici.

A fronte della riduzione della spesa per il personale sanitario pubblico, una crescita della spesa per i co.co.co, per i contratti a tempo determinato e per il personale delle segreterie politiche.
Fermiamo il commercio della salute !

  • · per difenderci dall’impoverimento della sanità pubblica;
  • · per opporci ad ulteriori costi della sanità ed aumenti dei ticket;
  • · per contrastare le interminabili liste d’attesa per visite ed esami.


  • Nello Di Palma
    Cantieri Comunisti

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


    Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




    Articoli correlati



    Altro da questo autore