FLUSSI E RIFLUSSI DELLA STORIA?

Redazione

Gli storiografi insegnano che i grandi fenomeni economici, politici e sociali del nostro tempo" possono " avere una chiave di lettura, scorrendo i fatti e personaggi del passato. Da più parti si afferma che" la democrazia reale è a rischio ", che " le libertà personali sono soggette a revisione ", che determinati " diritti sindacali sono soggetti a restrizione ", come è palese il " differente modo di considerare lo straniero, il barbone, il nero di pelle " e più in generale il diverso.

Senza cadere in modesti giudizi personali e volendo proporre una riflessione ( quanto più oggettiva ) su tali argomentazioni, ci rifacciamo alle parole del deputato socialista Giacomo Matteotti, che in un intervento alla Camera dei Deputati del 31 gennaio 1921 ( un anno e mezzo prima dell'inizio del fascismo ) disse: …….

La classe che detiene il potere politico, che detiene il privilegio economico, la classe che ha con sé la magistratura ( o la perseguita ),la polizia, il governo, l'esercito, ritiene sia giunto il momento in cui essa, per difendere il suo stesso privilegio, si pone ai margini della legalità e si arma contro la popolazione………."
( tratto da : " La storia attraverso i documenti ", a cura di Enzo Collotti, Zanichelli Editore 1974 ).

Vincenzo Serpico

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore